martedì 21 marzo 2017

Ortaggi di stagione in agrodolce

Non ho l'abitudine di preparare le verdure in conserva. Tranne che per una o due volte che ho fatto i pomodori secchi sott'olio, i kaki sott'olio e i kaki essiccati sott'olio, è un lavoro che decisamente non m'invoglia, anche se le verdure conservate in vasetto mi piacciono molto.
Però quando la mia collega mi ha regalato un vasetto-assaggio di una sua produzione di prova di queste verdurine in agrodolce, mi sono innamorata al primo boccone! 😍💘


Le ho chiesto come le avesse fatte, e sono rimasta piacevolmente sorpesa nello scoprire che il procedimento è di una semplicità banale. Come sempre, tutto il grosso del lavoro sta nella selezione e pulitura delle verdure, ma è anche vero che se non se ne fanno quantità industriali, è un impegno che ti porta via al massimo un pomeriggio.
Ovviamente, le verdure devono essere rigorosamente quelle di stagione. La mia collega usò cavolfiore, sedano, carota, finocchio. Io ho fatto uguale, usando il broccolo romanesco al posto del cavolfiore. Confesso che non vedo l'ora che arrivi la stagione per poter fare, con lo stesso metodo, anche le zucchine, i fagiolini, il cetriolo nostrano o tortarello.
Se volete provare a farle con me, dovete procurarvi:
  • 1 kg di ortaggi di stagione biologici a piacere, lavati e tagliati (io broccolo romanesco, sedano, carota, finocchio)
  • un bicchiere (200 ml) di aceto (di mele)
  • un bicchiere (200 ml) di olio evo
  • un cucchiaio di sale marino integrale (io ho usato quello de Guérande)
  • un cucchiaio di zucchero (di canna jarabe)

Una volta pulite, le mie verdure pesavano in tutto 600-650 g, ma ho usato comunque le dosi previste per 1 kg. In tutto, mi sono bastate per riempire 2 vasetti da 250 ml. e 2 da 300 ml.
Lavare, tagliare e far scolare bene gli ortaggi.
In una ciotola capiente, emulsionare con una frusta a mano l'aceto, l'olio, il sale e lo zucchero, quindi buttarci dentro gli ortaggi e mescolare bene.
Suddividere gli ortaggi col condimento nei vasetti di vetro, incoperchiare e far pastorizzare in una pentola piena d'acqua, immergendoli completamente e sistemando un canovaccio a riempire lo spazio tra l'uno e l'altro, per evitare che possano urtarsi tra di loro e rompersi.
Mettere la pentola sul fuoco, portare a bollore e far bollire per non meno di 5 minuti.
Lasciare immersi nell'acqua fino a raffreddamento completo, quindi estrarli ed asciugarli.
Per capire se nei barattoli si è creato il vuoto, premere un dito al centro di ogni coperchio: se non fa clac, vuol dire che la pastorizzazione è andata a buon fine. I vostri vasetti possono essere messi in dispensa per essere consumati da soli o in compagnia 😋


Quanta fatica per procurarsi qualcosa di buono da mangiare... 



3 commenti:

  1. Ciao Minnie!
    Ma sai che il cetriolo tortarello non lo conosco?
    Adoro le verdure sott'olio ma quelle casalinghe e ben fatte e da come descrivi il procedimento non sembra una cosa complicata.
    Fammi capire, non serve che l'emulsione copra completamente le verdure?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Silvia. Mi poni una domanda legittima, che mi sono posta anch'io quando la mia collega mi diede il vasetto suo. Allora, le cose stanno così: finché il vasetto sta chiuso, il vuoto che si crea con la pastorizzazione non fa alterare il contenuto, anche se in parte emerge dalla salamoia. Una volta aperto il vasetto, o si consuma tutto subito, o si tiene in frigo e si consuma in 2, massimo 3 volte. Ecco perché ho preferito fare vasetti piccoli. Comunque, se può far stare più tranquilli, nulla impedisce, una volta aperto il vasetto, di coprire gli ortaggi con un mix di olio e aceto in pari quantità, chiudere e mettere in frigo fino alla prossima volta che si utilizza.
      Il tortarello, per me, è il principe dei cetrioli. E' molto più sodo e meno "acquoso". Purtroppo non si trova facilmente, neanche da noi :-( Per questo voglio invasarlo, così posso tenerne una piccola scorta ;-)
      Grazie per la visita, buona giornata! :-*

      Elimina
  2. No vabbè ora sono curiosa di trovare questo tortarello!
    Grazie per tutte le info, ti farò sapere. :*

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...