mercoledì 23 novembre 2016

Gamberi saganaki

    L'interesse per questa pietanza della cucina greca me l'ha fatto sorgere il mio amico Skyone, di ritorno da una vacanza in Grecia. Un giorno mi inviò un whatsapp con su scritto "conosci la ricetta del saganaki?" e io "no, che roba è? giapponese?" Vabbé, il nome mi suonava più come una cosa da Sol Levante. Comunque niente, mi disse che dovevo assolutamente assaggiarlo perché era da urlo.


    Io allora, mi ricordai di Papi, che ha parenti greci ed è lei stessa una buona conoscitrice della cucina greca, e chiesi a lei se mi sapeva dare la ricetta del saganaki. Lei me la diede e io la passai a Skyone, che però nel frattempo aveva già provveduto a colmare la lacuna, avendo trovato online una ricetta sul blog La Voglia Matta.
    E a me, a quel punto, cos'altro restava da fare? Provarla!


    L'ho provata, e sono stata felice d'averlo fatto. Alla fine, ho seguito anch'io la ricetta che aveva trovato Skyone, mediandola con le indicazioni che mi aveva dato Papi. 
    L'originale non lo conosco, se non dai racconti di altri e dalle foto che ho visto in giro, e sicuramente il mio saganaki poteva venire meglio, ma posso assicurare che già così era da leccarsi i baffi e, per giunta, è talmente rapido e facile nell'esecuzione, che sicuramente lo rifarò più e più volte.


    Queste sono le dosi per 3 porzioni, anche se, secondo me, è meglio limitarsi a due :-)
    • 18 code di gamberi
    • una cipolla medio-grande
    • un peperone verde dolce medio-piccolo (facoltativo)
    • un peperoncino habanero piccolo (facoltativo)
    • 200 g di pomodori pelati schiacciati con una forchetta
    • 100 g di feta a dadini
    • olio evo
    • cognac e vino bianco per sfumare
    • prezzemolo e menta freschi tritati finemente
    • una spolverata di origano
    • sale e pepe

    E' consigliabile usare una pentola che sopporti sia la fiamma diretta del fornello che il forno, così da non doverla cambiare passando da una cottura all'altra. Io ho usato una pentola di terracotta.
    Triturare la cipolla al coltello e tagliare il peperone e il peperoncino a pezzettini. Schiacciare i pomodori e triturare finemente le foglioline di menta e prezzemolo.
    Saltare i gamberi in poco olio e sfumare con una spruzzata di cognac. Salare e pepare. Toglierli dalla pentola e tenerli da parte.


    Aggiungere al fondo nella pentola un altro cucchiaio d'olio e far appassire la cipolla e il peperone. Sfumare col vino bianco. Aggiungere il pomodoro e l'origano, salare, pepare e far restringere, 10 minuti circa. Aggiungere i gamberi e lasciar insaporire qualche minuto.
    Spegnere la fiamma e spolverizzare col il prezzemolo e la menta.
    Distribuire la feta a dadini (la prossima volta però, la sbriciolo; Papi consigliava di grattugiarla, dice che i sapori si amalgamano meglio, e secondo me ha ragione) e passare al grill 5-10 minuti, il tempo necessario a far dorare un po' il formaggio.
    Servire caldo.


    Per chiudere, non potevo non mostrarvi questa foto di Pepper che voleva assaggiare il saganaki... è stato troppo buffo veder spuntare la sua testolina da sotto la tovaglia, miagolando con tono interrogativo, quasi a voler chiedere ce n'è un po' anche per me? Sarebbe stato da farle un video, se ne avessi avuto la presenza di spirito ;-)


    9 commenti:

    1. Mmmmmmmmmmhhhhhhhh!!!!!!
      Che bontà devono essere questi gamberi?? :-))))))
      Anche io, appena letto il nome, ho pensato a qualcosa che richiamasse la cucina giapponese ma è stato bello scoprire che si tratta invece di un piatto greco!
      Menta, origano e feta sono profumi e sapori che adoro, e quanto prima proverò questo piatto!
      Grazie per avermelo fatto conoscere!
      Un bacio bello e l'augurio di una buona serata :-***********

      RispondiElimina
      Risposte
      1. Ciao MT! Che dire? a me sono piaciuti molto, ma davvero tanto, un piatto ricco di profumi, a cominciare dal pesce per completare con le erbe. Il peperone dolce è facoltativo, ma secondo me ha un suo perché. Peccato che non sia stagione, però pensavo che si potrebbe sopperire mettendoci un paio di ferfelloni fatti prima rinvenire nell'acqua. Ci devo provare.
        Qualcuno rimane perplesso dall'abbinamento pesce-formaggio, ma io questa perplessità l'ho superata molto tempo fa, sin dalla prima volta che mi dimostrarono che, in determinate circostanze, pesce e formaggio possono sposarsi.
        Se ci provi, mi sento di consigliarti solo una cosa: forse la feta è meglio sbriciolarla sopra, anziché farla a dadini. Secondo me si amalgamano meglio i sapori. Anzi, quasi quasi lo scrivo anche nel post.
        Ciao cara, e buon weekend! :-)

        Elimina
    2. Bello il mio Pepper ♥ Spesso mi ritrovo a pensare che con loro ci vorrebbe una telecamera fissa. Sono uno spasso!
      Vengo ai gamberi: e sì, ci sono cascata anch'io, leggendo il titolo ho pensato ad un piatto giapponese e invece. Sì sì grattugerei la feta di sicuro. Buoni!
      :*

      RispondiElimina
      Risposte
      1. BellA. PepperinA. Femmena jè ;-)
        In casa mia c'è un solo maschio, ed è quel delinquente di Alex. Alla telecamera a circuito chiuso ci ho pensato più di una volta, più che altro perché mi piacerebbe togliermi la curiosità di sapere che minkia fanno quando non ci sono, o mentre sto dormendo :-D
        Ciao!

        Elimina
    3. Bello il coming soon: Boh, non lo so, mò ci penso...! Lo trovo molto adatto a me! :))))))

      RispondiElimina
      Risposte
      1. Sai che c'è? In effetti, non sono le ricette che mi mancano, ho una lista di bozze bella lunga, fino a ben oltre le festività di Natale. E' che non ho tempo (voglia) di scriverci su i post.
        Confesso che la voglia di star dietro questo blog mi sta calando precipitosamente. Stiamo a vedere se è solo un periodo, o se sono proprio arrivata al capolinea ;-)
        Ciao!

        Elimina
    4. Ho il vizio di usare il maschile ma inteso come gatto in generale.:)) Chiedo perdono alla principessa Pepper ♥
      Vabbè magari serve soltanto allentare, io sto facendo così. Certo, a discapito delle mie povere socie che stanno facendo anche per me. :(((

      RispondiElimina
    5. Patata Pepper!!!! Che bel musetto!!!
      Cmq...nel leggere "gamberi" e "saganaki"...pure io ho pensato che c'entrasse il sol levante!!! :-P
      Non sono una grande amante di pesce o crostacei...però i gamberi cotti così...mmm....!! un bacione

      RispondiElimina
      Risposte
      1. Ciao Riccia, scusa se ti rispondo solo ora, ma di voglia di star dietro al blog ne ho sempre meno :-(
        Eh sì, Pepperina mia ha davvero un bel musetto ♥
        Grazie del passaggio e i saluti :-*

        Elimina

    LinkWithin

    Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...