martedì 18 ottobre 2016

Lime and ginger cheesecake al lime e zenzero

Questa cheesecake l'ho fatta ad agosto, a due giorni dalla fine delle ferie. Una cheesecake di consolazione, una dolce gratificazione per vincere la depressione del rientro al lavoro.


Ho voluto creare una fusione tra due cheesecake già fatte in precedenza e che mi erano piaciute molto entrambe: questa al lime, ma senza l'abbinamento col cioccolato, e questa classica al limone. Inoltre, mi andava di guarnirla con una gelatina leggerissima al lime, che ha accentuato le note di freschezza, tipica di questo agrume caraibico.


Tuttavia, seppur il suo gusto fresco la renda particolarmente gradita d'estate, è indicata per tutto l'anno, quindi anche adesso che è ottobre, ma anche a dicembre e gennaio, o aprile e maggio. Insomma, se la volete provare, non dovete aspettare per forza la prossima estate ;-)


Base
  • 175 g di McVities
  • 75 g di burro biologico di centrifuga
  • 2 cucchiaini di zenzero bio in polvere
Filling
  • 250 g di mascarpone bio
  • 600 g di quark bio
  • 150 g di zucchero fino
  • 3 uova bio
  • 3 tuorli bio
  • un lime, succo e zeste
  • 1 cucchiaino di zenzero in polvere
 Gelatina
  • 10 cl di succo di lime (= all'incirca 2 lime, se è poco di meno aggiungere acqua)
  • 1 g di agar agar
  • 1 cucchiaino di zucchero fino
  • zeste di 2 lime per decorare 

Il procedimento è sempre quello tradizionale: in un mixer a lame, ridurre i biscotti in briciole fini. Mescolarci insieme lo zenzero in polvere e impastare col burro fuso. Distribuire sul fondo di uno stampo 20x20 a fondo mobile per cheesecake, precedentemente imburrato diligentemente sia sul fondo che intorno ai bordi, livellare e pressare bene a formare uno strato ben compatto. Mettere in frigo.
Nella ciotola dell'impastatrice, versare il quark col mascarpone e lo zucchero, e iniziare a mescolare con la frusta a K a velocità minima. Aggiungere le uova, uno alla volta, il succo e le zeste del lime, lo zenzero. Tenere sempre la velocità al minimo e mescolare giusto il necessario a far amalgamare tutti gli ingredienti. Non far incorporare aria, altrimenti si rischia che in cottura si formino le antiestetiche crepe in superficie.


Versare nello stampo, sulla base di biscotto, posizionare in un altro stampo più grande, immerso nell'acqua fino a circa due dita dall'orlo, e cuocere a bagnomaria a 170° statico per un'ora circa, io un'ora e 10 minuti. Si capisce che è pronta quando i bordi si presentano compatti e leggermente distaccati dalle pareti dello stampo, e il centro è leggermente tremolante.


Togliere subito dal bagnomaria, far raffreddare e quindi mettere in frigo.
Nel frattempo, preparare la gelatina mescolando l'agar agar allo zucchero e aggiungendolo, insieme alle zeste, al succo. Mettere sul fornello e portare a ebollizione. Far raffreddare, ma non gelificare, e aiutandosi con un cucchiaio, versare delicatamente al centro della cheesecake, lasciando che si spanda verso i bordi. Con una spatola, finire di stendere su quelle parti rimaste eventualmente scoperte.


Mettere la cheesecake così ultimata nuovamente in frigo e lasciarcela svariate ore, meglio ancora tutta la notte. Sformare poco prima di servire.


Uh-oh! Topo volante? hai detto TOPO VOLANTE??? :-D



    2 commenti:

    1. Venerdì mia sorella mi ha portato dei biscottini al limone (non lime) e zenzero fatti da lei. Li ho trovati deliziosi nonostante io non straveda per lo zenzero. Il limone è il sapore che arrivava subito e successivamente, ma senza essere troppo invasivo, arrivava lo zenzero con la sua punta di leggera piccantezza.
      Questa cheesecake è davvero perfetta e si vede proprio che sei cintura nera in materia!!!!!
      Mi segno questa ricetta perché mi intriga assai :-).
      Un abbraccio

      RispondiElimina
      Risposte
      1. Ahahahah! addirittura cintura nera! Diciamo che mi piace metterci una particolare cura, perché amo la cheesecake, in quanto è un sapore che mi riporta indietro all'infanzia, e di cui mi sono dovuta privare per un tempo lunghissimo, dato che in Italia, fino a pochi anni fa, la cheesecake manco sapevano dove stesse di casa.
        Lo zenzero l'adoro in ogni sua forma, fresco, in polvere, candito, sciroppato... lo metto ovunque possa abbinarsi bene, ovvio che non deve sovrastare ma amalgamarsi agli altri gusti. E poi è un superfood, possiede tante proprietà benefiche, e questo è un aspetto da non trascurare ;-)
        Un abbraccio anche a te :-)

        Elimina

    LinkWithin

    Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...