lunedì 13 giugno 2016

Chips di topinambur nell'essiccatore

Queste chips sono una vera chicca!


Ebbene sì, chi pensa che l'essiccatore serva solo per essiccare, ha una visione molto approssimativa e ristretta di questo meraviglioso strumento che mi compiaccio, ogni giorno di più, di possedere. Perché se da una parte è vero che la sua funzione principale è quella di essiccare, dall'altra non bisogna ignorare che si può anche cucinare essiccando.
In fondo, basta sapientemente combinare l'ingrediente principale con spezie a aromi, ed ecco che si possono ottenere deliziosi snack, sia salati che dolci, che oltre ad essere molto gustosi, risultano essere anche molto salutari.
Queste chips di topinambur hanno avuto meno di 24 ore di vita. Mi è bastato assaggiare le prime, per capire che la mia resistenza sarebbe stata messa a dura prova, e infatti, non facevo che tornare sempre da loro a pizzicare. E pizzica deqquà, e pizzica dellà, alla fine le chips non c'erano più! :'( 


E la cosa che più mi destabilizza, è che è pure finita la stagione dei topinambur, per cui mi tocca aspettare il prossimo autunno per rifarle. E pazienza, quest'estate vedremo di sopperire con qualche altro ortaggio!
  • topinambur biologici
  • polvere di cipolla essiccata
  • curcuma in polvere
  • paprika dolce
  • paprika piccante
  • sale (piccante)
  • 2 cucchiai di olio evo (facoltativo)

Strofinare i topinambur con una spazzola in fibra vegetale, per eliminare tutto lo sporco senza togliere la buccia.
Affettare sottilmente, a fettine di 2 mm. E' consigliabile usare l'affettatrice, se la si possiede. Si fa prima e le fettine vengono tutte belle regolari.
In una ciotola mescolare l'olio con le spezie e gli aromi, che possono essere anche diverse da quelle elencate... lavorate di creatività! L'olio è facoltativo, in ogni caso ce ne va poco, le fettine non devono assolutamente colare olio.
Tuffare nella ciotola le fettine di topinambur e mescolare per far avviluppare bene nel condimento.
Foderare  il ripiano dei cassetti dell'essiccatore con un foglio di cartaforno e stenderci sopra le fettine di topinambur, facendo bene attenzione a non sovrapporle.


Tenere nell'essiccatore impostato su P1 (temperatura media 45°) per 18 ore, eventualmente controllando che abbiano raggiunto il giusto grado di essiccazione.
Tuttavia, mi preme sottolineare che non diventeranno scrocchiarelle come le patatine fritte, quello scordatevelo! Però se le provate, sono sicura che vi piaceranno, e servite con un aperitivo, faranno sicuramente il fumo!

Sempre da quel meraviglioso tour Secret World Live, il brano d'apertura del concerto, Come Talk to Me...

8 commenti:

  1. 'mazza! Queste mi sa che sono proprio buone! Ma lo sai che io non ho l'essiccatore e nemmeno l'estrattore?
    Oh me so' rimessa in pari con la lettura dei post, vedo che hai usato asparagi a go go e ricominciato a pubblicare video del nostro adorato gatto animato! ♥
    Bacio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Silvia!
      Confermo, erano davvero buone. Il topinambur già è buono di suo, così era sublime.
      L'estrattore non ce l'ho neanch'io, e sebbene sia circondata da un sacco di gente che ce l'ha, è una cosa di cui non sento il bisogno. Invece l'essiccatore, comprato l'anno scorso e senza molta convinzione, per seccare una buona parte della mia produzione di peperoncini piccanti, si sta rivelando un ottimo acquisto! Proprio questo weekend appena passato ho seccato una chilata di ciliege! :-D
      Asparagi? e non hai ancora visto niente! Devono passare ancora un altro paio di ricette :-) Ebbene sì, gli asparagi mi piacciono molto! :-D
      E anche Simon's Cat! =^.^=
      Bacio a te!

      Elimina
  2. Idem per me per l'essiccatore. Da quando faccio la goduriosa granola di MT (devi provarla!) desidero fare da me la frutta essiccata ché quella che c'è in giro è di pessima qualità.
    Gli asparagi? Li adoro anche io, una delle poche verdure che riesco a mangiare senza condimenti. ;)
    Alle prossime ricette! :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma allora ce l'hai l'essiccatore? Oh mamma, non ho capito niente :-S ...

      :-DDD

      Elimina
  3. Non è che non hai capito tu, sono io che scrivo a m..chia! No che non ce l'ho! Volevo dire che da quando faccio la granola di MT desidererei avere un essiccatore per prepararmi da me la frutta essiccata. ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh bé sì, secondo me l'useresti tantissimo. Tu hai pure l'orto, no? pensa poterti fare i tuoi pomodori secchi, oppure gli odori, aglio e cipolla che poi riduci in polvere e ti tieni nei barattoli. E poi ovviamente la possibilità di seccare tutti i tipi di frutta (io pure le fette in ananas in barattolo!). E poi c'è tutta una filosofia del riciclo, per cui puoi seccare cose che normalmente butteresti via, tipo la polpa residua delle spremute d'arancia... io quest'inverno me ne sono fatte delle piccole scorte che poi mettevo nelle insalate. Facevano il fumo! C'è tutta una letteratura dietro, e io finora ho sperimentato solo un millesimo di tutto quel che si può fare.
      Faccelo un pensierino, secondo me non te ne pentiresti, e se vuoi delle dritte su vari modelli che si trovano in commercio e il loro funzionamento, sappi che ho maturato una certa conoscenza... fammi un fischio ;-)

      Elimina
  4. Ma che bella dritta che mi hai dato sull'essiccatore!!!! Mi sa che proverò!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Brava! Poi fammi sapere che ne pensi ;-)
      Nel frattempo, bisogna pensare a cosa poter fare con gli ortaggi di stagione... chips di zucchine sicuramente, e magari un tentativo con le melanzane.
      Ciao!

      Elimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...