lunedì 29 febbraio 2016

Pesto piccante di pomodorini e pecorino romano, con scotch bonnet red

Questa è una salsina tuttofare, piccante a base di pomodorini secchi, una cosa che mi frullava nella testa da un po' e che volevo fare col primo scotch bonnet red che stava maturando sulla pianta.


Di fatto, questo è a tutti gli effetti un pesto da preparare integralmente a freddo, con l'aiuto di un banale mixer, e che può essere consumato tal quale così com'è, ma si può anche aggiungere, per esempio, a un sughino semplice di pomodoro, sia fresco che in conserva, per dare più sapidità.


Con questo particolare peperoncino, appartenente anch'esso alla famiglia degli habanero, e in questa dose, questo pesto non risulta molto piccante, perciò se amate le emozioni forti, direi che se ne possano usare due, o magari tre ;-)

  • 1 peperoncino scotch bonnet da 8-9 g circa, coltivato da voi ;-)
  • 60 g di pomodorini ciliegino secchi biologici
  • 30 g di pinoli
  • 1 spicchio d'aglio
  • un mazzetto di prezzemolo del vostro balcone ;-)
  • 1 cucchiaio di aceto di mele
  • 3 cucchiai di pecorino romano DOP
  • olio evo q.b.

Togliere il picciolo al peperoncino, tagliarlo e privarlo dei semi. Metterlo nel mixer coi pomodorini, i pinoli, l'aglio e il prezzemolo e iniziare a triturare.
Aggiungere l'aceto e un po' d'olio. Mixare ancora finché non si trasforma in pesto.


Aggiungere il pecorino e altro olio.
Mixare ancora per far emulsionare bene tutti gli ingredienti.
Se necessario aggiungere ancora olio e mescolare a mano. Invasare e colare un filo d'olio sopra prima di incoperchiare. 


Dato che i pomodorini vengono usati senza farli prima ammollare e dissalare in acqua e aceto, ho preferito non usare sale per niente e per il mio palato va bene così. Eventualmente assaggiare e aggiustare secondo il proprio gusto.

La fame dei gatti in orari impossibili è solo una questione di fuso orario :-D ...



2 commenti:

  1. Oddio che spettacolo questo pesto! Mi piacciono moltissimo i pomodorini secchi ed il piccante è assolutamente nelle mie corde!!!!
    Devo provare assolutamente questo pesto.
    Ti abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Riccia, bello rileggerti dopo tanto! Come stai? e soprattutto, che fine hai fatto?
      Se lo provi questo pesto, fammi sapere che ne pensi... a me piace molto condirci la pasta stemperandolo con un po' di ricotta o robiola, oppure metterne una bella cucchiaiata nei sughetti leggeri di pomodoro. E' veramente multifunzionale, da rifare ogni volta per non rimanere mai senza :-)
      Ciao, fatti vedere più spesso, e ricomincia ad aggiornare anche il tuo blog!

      Elimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...