martedì 12 gennaio 2016

Jalapeño poppers (ma fatti coi jalapeños veri, stavolta!)

Questa ricetta ha dei trascorsi veramente curiosi.
La prima volta che lessi la definizione jalapeño poppers fu su una strip di Garfield, e la curiosità di sapere cosa fossero mi spinse a fare altre ricerche su internet. Fu così che scoprii che i jalapeños sono peperoncini piccanti originari del centramerica, più precisamente del Messico, mediamente piccanti e molto popolari nella cucina tex-mex, di cui i poppers sono una ricetta tra le più proposte.


Ovviamente, già all'epoca volli provare come fossero ma, non sapendo dove potermi procurare i jalapeños, ripiegai su dei banali friggitelli di casa nostra. Ne parlai anche su questo blog, per l'esattazza qui.
Buoni, ma venendo a mancare la caratterizzazione piccante, ovviamente finirono per essere un'imitazione molto annacquata dell'originale.
Ovviamente, quando ho potuto seminare le mie piante di jalapeños, e ho cominciato a vederne i frutti, oltre a fare queste delizie di cui vi raccontai poco tempo fa, ho sentito il bisogno di rifare anche i jalapeño poppers, non foss'altro per sentire come sono gli originali.


Il concetto, alla fine, è sempre il medesimo: dei peperoncini farciti col formaggio e avvolti in una fetta di bacon, cotti poi alla griglia... il piccante, effettivamente, dà quel qualcosa in più che coi friggitelli non trovi.
L'accortezza è raccogliere e usare i jalapeños quando sono ancora verdi e presentano delle crepe in superficie. Se li si lascia diventare rossi, aumenta sensibilmente il grado di piccantezza e potrebbe riuscire molto più difficile mangiarli così.
Io sono arrivata a divorarne 10... sì sì, me li sono finiti tutti e 10! Avevo la bocca in fiamme, ma ero tanto felice!!! :-D


Ho deciso che, per l'anno prossimo, semino qualche altra piantina per cercare di avere un maggior numero di peperoncini, che per me sono talmente buoni che non mi bastano mai ;-)
  • 10 peperoncini jalapeños, possibilmente di coltivazione propria
  • quark biologico alle erbe
  • 1-2 fettine di pancetta per ogni jalapeño
  • carta d'alluminio

Tagliare i  jalapeños per il verso lungo e privarli dei semi.
Riempire ogni metà con il quark alle erbe e riaccoppiare le due metà, avvolgendo il peperoncino così ricomposto in 1-2 fettine di bacon e poi in un pezzo di carta d'alluminio.
Una volta ultimata l'operazione di farcitura/infagottamento, si hanno due opzioni:
a) se si possiede un bbq, e ci si sta accingendo a fare una bella grigliata, allora i fagottini si possono mettere sul bbq e cuocerli lì per una ventina di minuti circa, altrimenti
b) si allineano in bell'ordine in una pirofila e si cuociono nel forno di casa preriscaldato a 200° ventilato, per 10-15 minuti.


Il bacon sarà bello rosolato e avrà insaporito il peperoncino col suo ripieno, mentre quest'ultimo tenderà a rimanere un po' croccante.
Non dovete necessariamente sfidarvi in una prova di forza per vedere quanti resistete a mangiarne, bastano anche solo 2-3 a testa, da sgranocchiare come antipasto in attesa che si cuocia il resto della grigliata ;-)

Per chiudere, non posso che riproporvi la strip di Garfield da cui tutto ebbe inizio :-D

2 commenti:

  1. Mi attirano da morire ma non sono amante del piccante che toglie sapore (e respiro :D) al resto degli ingredienti. Questi peperoncini li sta coltivando mio fratello, che faccio provo? D'altronde il tuo piatto è così allettante. :)))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Silvia. Tralascio l'argomento "piccante che toglie il sapore" che aprirebbe una discussione infinita, proprio perché il piccante viene percepito in maniera soggettiva, e in tanti non afferrano il concetto che il piccante, gustato nel modo giusto, non toglie il sapore, ma lo esalta... vabbé, meglio non intrecciarsi. Dico solo che, per quella che è una visione molto pragmatica della vita che ho, se si può scegliere di evitare di fare qualcosa che potrebbe far soffrire, allora perché farla? Mangiare piccante è un fatto di gusto, e se si sa in partenza che lo si tollera solo ai minimi livelli, allora meglio evitare i jalapeños fatti così che, per quanto siano di media piccantezza, possono comunque risultare intollerabili a chi non è abituato ;-)
      Lasciali a tuo fratello, lui lo farai felice, e tu ti sarai risparmiata un'esperienza traumatica! :-D
      Ciao!

      Elimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...