sabato 5 dicembre 2015

Jalapeño peppers ripieni di scamorza e bacon

I peperoncini Jalapeños non sono una novità per questo blog o, per meglio dire, lo sono a metà, nel senso che li avevo già menzionati a proposito della ricetta Jalapeño Poppers ma, non sapendo dove procurarmi i peperoncini jalapeño, ho dovuto accontentarmi da farli con i friggitelli che non hanno proprio niente a che vedere, ma erano il meglio che potevo trovare in quel momento.

 

Quando ho deciso di imbarcarmi in quest'avventura della coltivazione dei peperoncini piccanti, ho stabilito che non dovevo farmi mancare almeno una pianta di peperoncini jalapeño. Me ne sono nate due, e sono state anche abbastanza generose, per quanto lo possano essere delle piante in vaso alla loro prima produzione.
Chiunque volesse saperne di più su questi deliziosi peperoncini, mediamente piccanti tanto da poter essere usati in cucina in ricette come questa che sto per illustrare, rinvio alla lettura di questa pagina molto dettagliata ed interessante.


Molto sinteticamente, posso dire che i jalapeños sono di origine messicana, ma godono di grandissima popolarità nel nordamerica, dove vengono largamente usati nella cucina tex-mex, che nella maggior parte dei casi prevede ricette in cui i jalapeños vengono farciti e poi arrostiti, meglio se avvolti in carta d'alluminio e al BBQ, come stuzzichino in attesa di cuocere le grigliate di carne.


Questa ricetta, in particolare, l'ho presa dalla sezione ricette del solito sito PeperonciniPiccanti.com, che a sua volta ha avuto le indicazioni dall'amico e chef Manuel Pomeranz, che avevo già avuto modo di citare nella ricetta della marmellata piccante di fichi. E' di una semplicità disarmante e di una bontà... incendiaria! Ovvio che deve piacere il piccante... per quella che è la mia esperienza, posso dire che anche se sono mediamente piccanti, per mangiarne sei ci vuole una bella resistenza!
  • 6 peperoncini Jalapeño
  • 12 bastoncini di scamorza
  • 6 fette di bacon

Togliere i picciòli ai jalapeños e tagliarli a metà nel senso della lunghezza, privandoli di tutti i semi e i filamenti.
Avvolgere ogni bastoncino di scamorza in una fetta di bacon (o pancetta affumicata) e disporne uno in ogni mezzo jalapeño. Tanto per farsi due conti, si avranno così 12 mezzi jalapeños farciti.
Se si ha la possibilità di cuocerli al BBQ, avvolgere ogni jalapeño in un pezzo di carta d'alluminio e cuocerli al grill, altrimenti fare come me che ho messo tutti i jalapeños in una pirofila da forno, senza avvolgerli nell'alluminio, e li ho cotti nel forno a 200° ventilato per 10-15 minuti. Ovviamente il formaggio deve fondere e il bacon apparire bello rosolato.


Il peperoncino resterà un pelino croccante, e va benissimo così.
Prossimamente riproporrò anche la ricetta dei Jalapeño Poppers fatti, stavolta, coi peperoncini giusti!

Ancora Cuba, ancora il Buena Vista Social Cuba con l'indimenticabile Compay Segundo... che ci volete fa'? 'sto periodo gira così ;-)
Guantanamera...



2 commenti:

  1. Riprendo da qui anche se sono partita diretta allo stollen, ma proprio ieri un'amico mi ha parlato di una sua piccola coltivazione, in vaso anche lui, e di averli cucinati così, ma forse senza speck, non mi ricordo. Amo il piccante ma non credo fino al punto di diventare un tutt'uno col maglione rosso che indossava lui quando li ha mangiati. Dei 5 che ha cotto, a 2 aveva lasciato anche i semi!
    Come fate?!? :O

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mah, ti dirò... il piccante, come tutte le cose, è una questione di abitudine. Dopo aver assaggiato il Trinidad Scorpion, che è classificato tra i peperoncini più piccanti al mondo, la piccantezza del nostro comune calabrese quasi non l'avverto più ;-)
      E comunque, è anche una questione di soglia del dolore, chi ce l'ha più alta, chi più bassa :-D
      Ciao Silvia!

      Elimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...