martedì 15 dicembre 2015

Cookie piccanti all'arancia e gocce di cioccolata

La gran parte dei semi che ho usato per creare la mia piantagione di peperoncini mi è stata donata da altri appassionati, tranne quelli del jalapeños di cui ho parlato già due post fa. Quelli li ho comprati non appena ho visto le bustine in vendita. Come spiegavo già a proposito della ricetta dei jalapeños farciti, tanta era la voglia di provarli, che l'impulso di comprarli è stato irrefrenabile.
La ricetta di questi biscotti l'ho trovata sul retro della bustina.


Io l'ho cambiata in più punti, innanzitutto nella scelta dei peperoncini, dato che la ricetta parlava di usare  jalapeños secchi, e a me stavano giusto maturando quelli freschi. Non avrei mai potuto aspettare di farli seccare, tantopiù che non era nei miei programmi, non per i jalapeños, almeno.
Poi, ho usato una piccola parte di farina di mais fioretto, che la ricetta originale non contemplava proprio. Per l'arancia, dato che non era ancora stagione, ho usato la mia essenza al posto del succo, e la pasta al posto della scorza grattugiata.


L'uovo è stato un'iniziativa mia, nella ricetta non c'era, e secondo me si è trattato di una dimenticanza: non sarebbe stato possibile combinare insieme tutti gli ingredienti, senza un uovo che facesse da legante.
L'uso dell'ammoniaca per dolci, più che altro per togliere di mezzo un piccolo avanzo che avevo in dispensa, e infine il burrolio al posto del burro, per avere dei biscotti meno colesterolici.
Ho mantenuto lo zucchero a velo, ma se li rifarò, sostituirò anche questo con lo zucchero di canna.
Vabbé, in pratica ho fatto tutta un'altra ricetta! :-D 


Sono buoni? Direi di sì, a me sono piaciuti. Non sono friabili, anzi, sono morbidi e si mantengono tali a lungo. Il piccante è del tutto ragionevole, una lieve sensazione pizzicorosa in punta di lingua, che ben si sposa col gusto di arancia e cioccolato.
Più sopra ho scritto se li rifarò. Ebbene, penso proprio di sì: li rifarò! 

 
Per 11-12 cookie:
  • 100 g di farina di grano tipo 0
  • 50 g di farina di mais fioretto
  • 100 g di zucchero a velo
  • 100 g di burrolio
  • 1/2 cucchiaino di cannella in polvere
  • 2 peperoncini fuoco della prateria e 3 diavolini
  • 2 cucchiai di essenza d'arancia
  • 1 cucchiaio di pasta d'arance
  • 1 cucchiaino di ammoniaca per dolci
  • 1/2 cucchiaino di lievito
  • 1 uovo
  • 50 g di gocce di cioccolato fondente
Nella ciotola dell'impastatrice, setacciare insieme le farine, lo zucchero a velo, la cannella, l'ammoniaca, il lievito e il peperoncino triturato.
Aggiungere il burrolio a pezzetti e azionare la frusta a K, mescolando a velocità minima finché il tutto non abbia un aspetto sabbioso.
Aggiungere l'essenza e la pasta d'arancia e far assorbire. Incorporare l'uovo e amalgamare bene il tutto. Si otterrà un impasto cremoso, ma molto denso.
Rimuovere la ciotola dall'impastatrice e aggiungere le gocce di cioccolata mescolando con spatola, facendoli disperdere accuratamente.
Foderare due leccarde con la cartaforno e, aiutandosi con un dosatore da gelato, o due cucchiai, formare dei mucchietti schiacciando poco e tenendoli ben distanziati, perché in cottura si spandono parecchio.


Cuocere nel forno preriscaldato a 180° statico per 15 minuti, o comunque finché non prendano un colore dorato.
Tirare la leccarda fuori dal forno e lasciarli stiepidire finché non sarà possibile trasferirli su una griglia di raffreddamento.

Chissà se a Garfield i cookie piacciono anche piccanti???

Nessun commento:

Posta un commento

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...