mercoledì 21 ottobre 2015

Spaghetti al ragù piccante di 8 erbe

Per rimanere in tema di peperoncini piccanti, dopo la ricetta della salsa piccante di yogurt del post precedente, un condimento per la pasta molto profumato e molto estivo, piccante quanto basta.


Da quando ho iniziato a dedicarmi all'hobby della coltivazione dei peperoncini, non faccio che pensare a quali modi li posso impiegare, dove li posso mettere, e quali usare. Fare un condimento piccante per la pastasciutta è una delle soluzioni più immediate, e quando guardi fuori dalla finestra e vedi tutti i vasetti delle aromatiche belle e rigogliose, e ripensi a quel pomodoro fresco che hai in frigo, la scelta è obbligata.
Il risultato è che vorresti che il tuo piatto di pasta non finisse mai!


Per 3 porzioni
  • 1/3 di una carota grande
  • 1 cipollotto
  • 1 spicchio d'aglio
  • 2 peperoncini fuoco della prateria
  • un ciuffetto di prezzemolo
  • 2 rametti di origano
  • 2 rametti di timo
  • una cimetta di rosmarino
  • una decina di fili di erba cipollina
  • una cimetta di salvia
  • 1 rametto di maggiorana
  • un paio di ciuffi di basilico
  • 2 bei pomodori maturi
  • olio evo, vino bianco, sale grigio della Bretagna grezzo
  • 240 g di spaghetti

Fare un battuto con carota, cipolla, aglio e peperoncino, mettere in padella con l'olio leggermente scaldato e far rosolare. Sfumare col vino bianco.
Nel frattempo, triturare nel mixer tutte le erbette tranne il basilico. Aggiungere il trito alla base soffritta quando il vino è evaporato. Mescolare e far insaporire un paio di minuti, quindi aggiungere il pomodoro a pezzi. Far restringere e salare q.b.


A fiamma spenta aggiungere il basilico spezzettato con le mani.
Lessare gli spaghetti, scolarli al dente e saltarli in padella col condimento.
Servire con parmigiano grattugiato, se gradito.


Io ho gradito. E lui pure...



2 commenti:

  1. Anch'io amo tantissimo le erbe aromatiche, ormai non posso più farne a meno ...
    Credo di poter replicare benissimo la tua ricetta, le erbe sono tutte sul balcone proprio per averle sempre a portata di mano, per il peperoncino userò il piri-piri del Madagascar
    Ciao buona giornata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non si può vivere senza le aromatiche, io non potrei più neanche immaginare un'estate senza avere il mio bell'angolino verde e profumato sul balcone!
      Il piri piri del Madagascar è una mia vecchia conoscenza, un ottimo sostituto del fuoco della prateria che ho usato io, direi che come piccantezza sono equivalenti.
      Buona giornata anche a te!

      Elimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...