venerdì 16 ottobre 2015

Salsa piccante di yogurt con menta e erba cipollina

    Credo di non avervi mai parlato del mio hobby della coltivazione dei peperoncini piccanti. In effetti, si tratta di una cosa abbastanza recente, nata per gioco nel 2014, quando l'amica Valentina mi mandò alcuni semi di Trinidad Scorpion. Fu un disastro, sia per la mia imperizia che per il tempo pessimo che fece quell'estate: su 8 piante mi nacque un solo peperoncino :-( però l'esperienza mi rese caparbia, e decisa a voler vincere la mia battaglia.


    E' stato così che ho conosciuto una comunità di amanti dei pepper, e uno di questi in particolare mi ha riempito di semi, che ho gestito con molta più preparazione, sebbene non con la perizia quasi professionale che caratterizza i veri appassionati.
    Il risultato è stato quello di avere una bellissima macchia verde sul terrazzo... di piante ne nacquero tante, almeno un esemplare per ogni semino piantato, per un totale di una cinquantina di piante e una ventina di diverse tipologie di peperoncini, tuttavia non tutte fruttificarono. La scommessa ora è riuscire a farle sopravvivere all'inverno. Se ci riesco, ho buone speranze che le piante che non hanno fruttificato quest'anno lo faranno l'anno prossimo, com'è stato per il Trinidad Scorpion da cui tutto è nato, e che quest'anno ha premiato la mia costanza regalandomi un raccolto di tutto rispetto :-)


    Ovviamente, anche se belli a vedersi, colorati e ornamentali, i peperoncini si coltivano soprattutto per l'uso che se ne può fare in cucina. Io ormai li uso su tutto, tranne che nel caffé e il cappuccino :-)


    Questa salsa è una delle cose buonissime che ho fatto, la ricetta l'ho avuta dal mio pusher di semi. Se piace il piccante, consiglio di provarla. Il corno di Calabria (noto anche come Soverato, anche se esiste un dibattito in corso su questa denominazione) che ho usato io, a qualcuno può risultare molto piccante. Sarò sincera: dopo aver provato il Trinidad Scorpion, che fino a pochi anni fa deteneva il primato del peperoncino più piccante al mondo, oggi appannaggio del Carolina Reaper, tutti gli altri peperoncini che ho assaggiato, compreso questo famigerato calabrese, mi appaiono quasi dolci :-P Comunque, ho scritto quantità a gusto proprio perché il piccante è cosa molto soggettiva, per cui ognuno farebbe meglio a dosarne la quantità che gli è più congeniale.

    • 1 vasetto (170 g) di yogurt greco 0% grassi
    • 1 spicchione d'aglio
    • 10 rametti di menta fresca
    • 8 fili d'erba cipollina
    • peperoncino calabrese a mazzetto, quantità a gusto
    • 1 cucchiaio d'olio evo
    • 1 cucchiaio di succo di limone
    • sale grigio della Bretagna (sel de Guerande) grezzo

    Nel mixer, tritare insieme l'aglio, il peperoncino e le erbette lavate, asciugate e private di eventuali steli. Salare e emulsionare con l'olio e il limone.
    Mescolare bene con lo yogurt e tenere in frigo fino al momento di servire.
    Tutto qui, la salsa è pronta!
    Si accompagna superbamente a carne e pesce ai ferri, ma anche solo spalmata sui crostini di pane o come dip per crackers, salatini, nachos, crudité et similia.

    A ognuno il suo cibo preferito...


      Nessun commento:

      Posta un commento

      LinkWithin

      Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...