venerdì 28 agosto 2015

Tortino di riso filante allo zafferano

Questa ricetta l'ho avvistata casualmente su un aggregatore di foodblog e, sarà stato perché avevo voglia di riso, ma non del solito risotto, l'ho subito afferrata al volo perché mi sembrava un buon compromesso per placare la mia voglia con qualcosa di nuovo.


Che poi, non è che sia niente di troppo originale... gli ingredienti sono tutti molto comuni e di uso frequente in cucina ma, non so come spiegarlo... forse mi ha catturato proprio per la sua semplicità.
Il blog da cui ho preso spunto è quello di Nonna Paperina, senza tuttavia prestare l'attenzione che fa lei a usare ingredienti per intolleranze varie, non avendone la necessità, e riducendo le dosi. 


Per un tortino sufficiente per 3 porzioni, occorre procurarsi:
  • 210 g di riso carnaroli
  • 130 g di scamorza a fettine sottili
  • 100 g di prosciutto cotto
  • 2 uova (erano piuttosto piccole)
  • 50 g di parmigiano grattugiato
  • una bustina di zafferano
  • olio evo, sale e pepe nero al mulinello
Lessare il riso e scolare molto al dente (non ho guardato l'orologio, sinceramente... direi più o meno 5 minuti di cottura da quando prende a bollire), conservando una tazzina da caffé dell'acqua di cottura.


Sciogliere lo zafferano nell'acqua conservata, versare sul riso e mescolare finché non diventa tutto giallo. Far raffreddare.
Mescolare con le uova, il parmigiano, sale e pepe.
Versare metà del riso in una pirofila di 22 cm circa di diametro, leggermente unta con olio evo, livellare e adagiare uno strato di fettine di formaggio, il prosciutto tagliato a strisce, e un altro strato di formaggio a fette.
Versare il resto del riso e livellare, colare un filo di olio e infornare nel forno caldo a 180° ventilato per 20-30 minuti, comunque fino a doratura.


Lasciar assestare 5 minuti prima di porzionare.
Che dire? Facile, veloce e buono! :-) 

Pepper è decisamente una fanatica della tintarella, appena trova una lama di sole... ecco 3 foto prese in 3 diversi momenti 


La mia patata!

3 commenti:

  1. Quando dormono in quella posizione sono teneri e indifesi. Mi riempie il cuore quando li osservo. ♥
    Il riso è buono, lo sapevo! Sto a dieta, iniziato oggi ma ho un pasto a settimana libero, lo riserverò per questo riso. :):)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Silvia. Buona dieta allora! Certo che anch'io dovrei rimettermi un po' in riga, non dico mettermi a dieta che non è che mi sia ingrassata, ho giusto messo su quei 2 chiletti da fancazzeggio delle ferie, che sono sempre i più tosti da mandare via.
      Pepper è dolcissima quando si addormenta così, ma a me fa ancora più tenerezza quando si abbandona allo stesso modo sopra di me, totalmente fiduciosa che non potrei mai farle del male in alcun modo ♥

      Elimina
  2. È esattamente ciò che provo io quando uno dei miei gatti, il più aggressivo, chissà che ha passato, dopo 5 anni che è con me inizia a dormire sdraiato invece che accucciato per essere sempre pronto a scattare. E dopo tre anni finalmente mi dorme in braccio. Ultimamente dorme tutta la notte con me. Quanto sono teneri. ♥

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...