sabato 30 maggio 2015

Asparagi arrosto

Dopo agretti e fave, ancora un ortaggio di stagione: gli asparagi.
L'anno scorso, più o meno di questi tempi, feci una quiche con asparagi e parmigiano. La ricetta prevedeva che gli asparagi andassero insaporiti con aglio e scorza di limone, e sottoposti ad una cottura rapida in forno (da lasciarli croccanti, dato che poi sarebbero stati sottoposti a una seconda cottura nella quiche).


Ricordo che pensai che questo poteva essere un modo interessante di cucinare gli asparagi da consumare come semplice contorno, magari allungando un po' il tempo di cottura per farli ammorbidire di più.
Ci ho provato, e devo riconoscere che effettivamente sono molto buoni, e insoliti. Da provare se si desidera un'alternativa al solito condimento olio e limone, o burro e parmigiano.
Eccoli, appena prima della cottura

  • 500 g di asparagi bio
  • 2 spicchi d'aglio bio
  • scorza grattugiata di 1 limone bio
  • olio evo, sale rosa dell'Himalaya, pepe nero kampot (cambogiano)
Accendere il forno a 180° statico.
Prendere una teglia da forno e coprirne il fondo con un foglio di cartaforno.
Privare gli asparagi della parte cortecciosa e lavarli bene. Scolarli e metterli ben allineati nella pirofila preparata in precedenza.


Buttarci sopra gli spicchi d'aglio passati allo spremiaglio e la scorza grattugiata di limone. Condire con un bel giro d'olio e una macinata di sale e pepe e dare una bella mescolata con le mani per fare in modo che gli asparagi rimangano tutti belli avviluppati nel condimento.
Infornare e lasciar cuocere per 20 minuti, o comunque finché non sia possibile infilzarli con una forchetta. 
Sono buoni da mangiare sia caldi che freddi. 

Ma di questo nasino bianco che sta puntando dritto al fiore, ne vogliamo parlare? <3

4 commenti:

  1. Carino tartufino bianco! ♥ e belli anche i fiori con quel giallo intenso!
    Mi ricordo che ne parlasti di questa cottura per gli asparagi. Mi sa che son buoni. Questa è una delle poche verdure che riesco a mangiare in quantità senza condimento. Ma li proverò. ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' vero, gli asparagi tutto sommato si fanno mangiare anche senza niente ;-)

      Elimina
  2. Gnammm...da provare!! sai come mi ha insegnato una mia amica a farli?? magari già li fai.....incartati nell' alluminio con sale grosso tipo cartoccio e messi su piastra bollente....io li mangio ancora croccanti con un filo d'olio....
    Baci

    Nebsimo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Simo! che bella sorpresa! e che bella idea quella degli "asparagi al cartoccio"!!! No, non li ho mai fatti così, e se trovo ancora gli asparagi bio, li voglio provare... anche a me piace che rimangano un po' croccanti ;-)
      Bacipuratté!

      Elimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...