sabato 25 aprile 2015

Double chocolate avocado cookies, gluten and dairy-free

Ricordo d'aver già menzionato in passato, anche più di una volta, il mondo variegato e gustoso che costella il sito di Jamie Oliver. E' una fonte inesauribile di scambi e collaborazioni con innumerevoli chef talentuosi, ma forse meno conosciuti del simpatico e famoso naked chef, che offre quotidianamente una miriade di spunti a cui attingere per variare i nostri menù. Sicuramente ne avevo parlato quando ho postato la ricetta della Quiche agli Asparagi e Parmigiano, e di nuovo quando ho parlato per la prima volta di Cupcake Jemma, e del suo favoloso Pistachio, Cardamom and Lime Cake.
Ora lo menziono di nuovo, presentando dei biscotti cioccolatosissimi, che sono a dir poco lussuriosi nel gusto, ma solo in quello, dato che sono privi di glutine e lattosio. La ricetta è di Bee Berrie, proprietaria della Bee's Bakery in West London, dove produce artigianalmente biscotti e torte su ordinazione, prestando particolare attenzione a chi ha problemi alimentari e di intolleranze. Questi biscotti, ad esempio, sono stati pensati per chi non può assumere glutine, latte e i suoi derivati, ma non hanno assolutamente niente da invidiare ai chocolate cookies fatti con farina di frumento e burro. E, piccolo dettaglio non proprio trascurabile, il burro è sostituito dall'avocado, a cui ultimamente si sta prestando una particolare attenzione, in quanto ritenuto un frutto ricco di proprietà salutari.


Non siete ancora convinti? Provateli, e vi renderete conto da soli che non sto esagerando... sono buoni in tutti i sensi: al palato, e alla salute!!!

  • 100 g di polpa di avocado (il mio era bio e SICILIANO!)
  • 150 g di zucchero di canna chiaro (eeeeahò! non c'è glutine, non c'è lattosio... almeno lo zucchero ce lo vogliamo mettere??? ;-P )
  • 1 uovo bio
  • 50 g di una qualsiasi farina naturalmente senza glutine, io ho usato la farina di mais fioretto, ma si può usare quella di riso, di ceci...(*)
  • 50 g di cacao amaro in polvere
  • 1 cucchiaino di bicarbonato di sodio
  • 1/2 cucchiaino di gomma di xantano(**)
  • un pizzico di sale
  • 1 cucchiaino di essenza di vaniglia
  • 100 g di cioccolato fondente al 70% minimo di cacao(***), tritato grossolanamente al coltello

(*) chi ha problemi di celiachia si assicuri sempre che tutti gli ingredienti, e non solo la farina, siano idonei, quindi o inclusi nel prontuario AIC, oppure che riportino sulla confezione il claim senza glutine o la spiga barrata
(**) io ho usato l'agar agar, ma si può anche non mettere nulla, nel qual caso i biscotti saranno più sbriciolosi
(***) più alta sarà la percentuale di cacao, più si avrà la certezza che non contenga lattosio, tuttavia controllare sempre l'etichetta



Preriscaldare il forno a 180° ventilato e foderare con la cartaforno una leccarda.
Nella ciotola dell'impastatrice, schiacciare l'avocado sbucciato e denocciolato, fino a ridurlo in purea. Con la frusta a foglia, iniziare a mescolarlo con lo zucchero. Aggiungere l'uovo e lasciare che venga incorporato.
In una ciotola a parte, mescolare insieme la farina, il cacao in polvere, lo xantano o l'agar agar se si sceglie di metterlo, il bicarbonato e il sale. Aggiungere questo mix all'impasto di avocado, zucchero e uovo, un cucchiaio alla volta. In ultimo, l'essenza di vaniglia.


Togliere la ciotola dall'impastatrice e, a mano, incorporare delicatamente i pezzettini di cioccolato tritato.
Aiutandosi con due cucchiai, formare dei mucchietti regolari sulla leccarda, tenendoli un po' a distanza perché in cottura si spanderanno. A me sono venuti 9 bei biscottoni.
Infornare e far cuocere per 12-15 minuti.
Vengono molto chewy, per niente crunchy, neanche ai bordi. Pensavo fosse per effetto dell'agar agar usato al posto dello xantano invece, leggendo i commenti di altri che li hanno fatti, capisco che è così che devono essere. Gli aggettivi usati per descriverli sono moist, fudgy, gooey, brownie-like, sticky... se proprio ci si vuol provare, si possono far cuocere qualche minuto in più per tentare di averli più croccanti, ma personalmente, già così li trovo favolosi e terribilmente golosi!


Si conservano bene nella solita scatola di latta e più passano i giorni, più diventano buoni. 

Ecco, quando ho visto MicioAlex in questa posizione, ho immaginato subito la didascalia della foto...


Uuurrgghhh... lo sapevo che quella lucertola mi si sarebbe messa sullo stomaco... umaaanaaaaa! un'alkaselzer, subitoooo!!!

4 commenti:

  1. Bbbbboooniiiiiiiiii !! già si vede!!! proverò a farli....e andrò a vedere sito!!
    Grazie dell' idea ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si scusa!!! sono talmente alla frutta da non aver firmato!!! :-(

      Elimina
    2. Tranquilla ;-) sospettavo che fossi tu, volevo solo esserne certa :-)
      Comunque sì, provali questi biscotti, sono facilissimi da fare e davvero buoni, ma buoni buoni eh!
      Baci! :-*

      Elimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...