mercoledì 19 novembre 2014

Cucinare con l'Acticook: zuppa di ceci, zucca e patata dolce

    Torna l'autunno. Non parlo di quello astronomico, che è già tornato da un pezzo... mi riferisco proprio a quello meteo, quello che porta con sé il freddo, la pioggia, il grigio delle giornata uggiose, il desiderio di calore... torna quindi la voglia di mangiare cose più indicate alla stagione, calde e coccolose, i cosiddetti comfort food. E cosa c'è di più comfort di una bella zuppa calda, densa e saporita? A base di legumi, magari degli ottimi ceci da coltivazione biologica, con un po' di zucca per dare, oltre al tocco di colore, anche un taglio decisamente stagionale, e la chicca un po' insolita della patata dolce.


    Certo, una zuppa così meriterebbe una preparazione lenta e rituale, in una bella pentola di coccio, magari di argilla refrattaria come questa. Peccato che non sempre si abbia il tempo da dedicare alle cotture lente e lunghe, e allora ecco che arriva in soccorso la pentola a pressione, meglio se Acticook... 20 minuti e la zuppa è pronta in tavola, bella fumante! :-)


    Dosi per 2 porzioni abbondanti, 3 più morigerate:
    • 200 g di ceci bio
    • 2 patate dolci, medie
    • un pezzo (150 g?) di zucca bio, già pulita e tagliata
    • 2 rametti di rosmarino bio
    • 3-4 spicchi d'aglio bio
    • un paio di foglie di alloro bio
    • 3 ecodosi di acqua
    • 50 ml di vino bianco
    • olio evo, sale, pepe nero al mulinello

    Mettere i ceci ammollo in acqua per almeno una nottata.
    Far scaldare nella pentola un po' d'olio evo e farvi rosolare gli spicchi d'aglio e i rametti di rosmarino. Scolare i ceci, aggiungerli alla base di aglio e rosmarino e far rosolare ancora. Bagnare col vino e farlo evaporare. Aggiungere le ecodosi di acqua e un pizzico di sale grosso. Chiudere col coperchio serrando la leva in posizione 1 (cottura verdure e legumi) e impostare il timer per 10 minuti di cottura dal bip bip.
    Nel frattempo dadolare la zucca e le patate sbucciate.
    Far sfiatare il vapore, aprire e aggiungere i pezzi di patata e zucca e l'alloro. Chiudere con la leva sempre in posizione 1 e dare altri 10 minuti di cottura.
    Far sfiatare, aprire il coperchio, togliere 2 mestoli di zuppa con abbondante liquido e ridurre in crema col frullatore a immersione. Ributtare la zuppa frullata nella pentola e passare qualche minuto sul fuoco per far addensare.


    Aggiustare ancora di sale se necessario.
    Servire con una spolverata di pepe nero e dell'olio piccante, se gradito.
    Confortante, molto confortante...

    In totale contrapposizione con una pietanza confortante, una canzone piena di pathos, un tentativo di catarsi per una brutta storia, ma brutta assai, che lasciò sgomenta la città di New York e, molto probabilmente, tutti gli Stati Uniti: American Skin (41 Shots)



    2 commenti:

    1. Quanto mi coccolo con le zuppe! Mi piacciono da morire! Eh già una lenta cottura nel coccio sarebbe ľideale ma dobbiamo accontentarci! ;)
      Da provare sicuramente, e poi mai mangiato le patate dolci. ;)

      Ieri ho visto il video di Simon's Cat, quello del divano, da morire, non lo avevo mai visto!
      Invece per questo di oggi ci devo tornare per il solito motivo.
      Bacio!

      RispondiElimina
      Risposte
      1. Per me le zuppe e le minestre calde rendono più gradevole la stagione fredda, una delle poche cose per cui vale la pena apprezzarla.
        Il video di Simon's Cat credo sia l'ultimo (o penultimo), è stato realizzato per quest'ultimo halloween appena trascorso, davvero molto simpatico!
        Bacio pure a te! :-)

        Elimina

    LinkWithin

    Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...