martedì 26 agosto 2014

Focaccia con farina di farro, 36 ore in frigo e 11 a TA, a lievitazione naturale

Questa focaccia altro non è che questa pizza, lasciata bianca. In effetti, quando si fa la pizza, è inevitabile che col condimento di pomodoro, mozzarella e quant'altro, si finisca per appesantire l'impasto, e che quindi si soffochi un po' lo sviluppo della meravigliosa alveolatura che riesce a trasmettere, anche visivamente, l'impareggiabile leggerezza di questo impasto.
Perciò, per una volta ho voluto fare una semplice focaccia, condita semplicemente con olio evo, rosmarino fresco e grani di sale grosso, per fare in modo che dalle foto si potesse vedere il bellissimo interno.


Tenete presente, inoltre, che questa focaccia è lasciata piuttosto sottile, trattandosi di un impasto fatto con solo 380 g di farina e steso in una leccarda ampia quanto tutto il perimetro interno del forno.
Riporto nuovamente ingredienti e dosi, per facilità di lettura. L'unica diversità sta nella farina utilizzata: al posto della Pulcinella Spadoni per pizza, ho usato la Garofalo da 350W. In ogni caso, si tratta di due farine di forza, ideali per le lunghe lievitazioni e le maturazioni in frigo, esattamente come prevede questo impasto.


Biga
  • 100 g di farina W350
  • 50 g di acqua
  • 10-15 g (max) di LNL al picco dell'attività

Impasto
  • 20 g di farina maltata
  • 120 g di farina W350
  • 140 g di farina di farro ViviVerde Coop con 14% di proteine
  • 255 g di acqua
  • 10 g di malto
  • 15-20 g (max) di strutto
  • tutta la biga
  • 10-15 g di sale

Per il procedimento, che prevede ventilazione, maturazione in frigo e lievitazione a temperatura ambiente, evito di riscrivere tutto e rinvio al post della pizza.

E per chiudere... stavolta gira così! (sì, è la mia macchina =^.^= )

7 commenti:

  1. Ciao Concetta!!!

    Hai ragione, a volte i condimenti appesantiscono un pochino l'impasto impedendo lo sviluppo della struttura dello stesso e la tua scelta di condire questa focaccia con olio, rosmarino e sale grosso mi piace un sacco!

    Non mi resta che provarla dunque, anche se... volevo fare la brava con i carboidrati ;))
    Ma sì!! Una volta alla settimana uno strappo alla regola ce lo concediamo no????

    Bacio grande e buona giornata!!

    p.s. Io quel Simon sulla tua macchina, l'ho vistooooooooooooooooooooooo!!!!!!!
    Troppo bello :DDDDDDDDDDDDDD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao EmmeTì! Purtroppo, il condimento sulla pizza ha questo "inconveniente" di pesare, si vede molto bene anche nelle foto della pizza di Silvia sul vostro blog. Lì poi si vede anche meglio perché la pizza col pomodoro e quella bianca stanno proprio vicine, e si nota perfettamente che l'alveolatura della pizza rossa è più soffocata rispetto all'altra che, invece, è bella aerata. Comunque, al di là della parte visiva (che è importante, per carità! anche l'occhio vuole la sua parte ;-) ), l'impasto è sempre quello, leggerissimo e digeribile in entrambi i casi. E lo strappo una volta la settimana ci sta, l'importante, come sempre, è non esagerare ;-)

      Se tu sapessi che show che ho fatto per avere quell'adesivo di Simon's Cat da appiccicare sull'auto... un giorno magari te lo racconto ;-) Comunque sono in attesa che me ne arrivino altri 6: uno grande sempre per l'auto, un altro grande che sarebbe per l'auto, ma io l'appiccicherò sul frigo, e 4 piccoli che spargerò per casa.
      Non sono normale, lo so :-D

      Elimina
  2. Minnie al di là dell'aspetto, come dici nel commento, la pizza deve essere soprattutto buona. È pur vero che una pizza che abbia un aspetto poco invitante è sicuro che non sia poi così buona, ma questo non è il nostro caso!  ;)
    Comunque il condimento soffoca, hai ragione! Io sto ancora mettendo a punto un impasto che mi permetta un carico di condimento come dico io! Sarà perché non sono ancora brava ma mi fa pensare che impasti molto idratati non reggano bene il condimento. Comunque sia, la bianca per me resta sempre la mia preferita perciò complimenti alla tua!

    Devo concedermi anche io qualche acquisto di Simon's cat! Quell' adesivo mi fa impazzire!
    Peccato non ľabbiano più.

    Bacia le zampe per me!

    p.s. è da tre giorni che tento di finire questo commento! :D

    :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. TRE giorni??? ahahahah, più che un commento, un parto, e anche molto travagliato!
      Grazie per i complimenti alla pizza (io quella bianca la chiamo focaccia, la differenza pizza-focaccia apre la strada a innumerevoli discussioni, da cui si finisce sempre per uscire con le idee più confuse, e rimanendo della stessa opinione di prima! :-D ).
      Gli ultimi adesivi di Simon's Cat che ho comprato e che devono ancora arrivarmi, li ho presi perché ho partecipato ad una simpatica iniziativa promossa da Simon e il suo staff di grafici: il crowdfunding per finanziare la realizzazione del primo "lungo" cartone (circa 11 minuti) interamente a colori, e ispirato alle (dis)avventure per portare il gatto al veterinario, infatti si chiama Off to the Vet. Hanno pensato di fare questi "pacchetti", a partire da un minimo di 5 sterline fino al più ricco di qualche migliaio, ora non ricordo, e ad ogni pacchetto corrispondeva una serie di gadget. Acquistando un pacchetto, partecipavi a finanziare la realizzazione del cartone e, al contempo, ti aggiudicavi i gadget inclusi. In uno dei pacchetti che ho preso io, c'è anche il libro autografato delle avventure di Simon's Cat, e questo pacchetto è andato letteralmente a ruba! Pensa che hanno raccolto più di 300.000 sterline! Neanche loro speravano di arrivare a tanto :-)
      Ora però bisogna aspettare, tutto lo staff sta lavorando alacremente sia per realizzare il cartone, che per fare tutti i gadget che dovranno spedire. Loro ci aggiornano periodicamente via mail sullo stato dei lavori... sono molto eccitata per questa cosa, mi piace pensare di aver contribuito alla realizzazione di un cartone di Simon's Cat! :-D

      Elimina
    2. Sì un parto! Scrivevo nei ritagli di tempo, mentre magari ero in attesa in qualche ufficio e/o ospedale. Meno male che ho imparato a scrivere nella bozza delle mail in modo da non perdere quello già scritto ad ogni interruzione!
      Pizza focaccia & co. in questo periodo ne sto più leggendo che facendo!
      Sei proprio in fissa con Simon, forte eh!
      Baci baci!

      Elimina
    3. Sì sì, in fissa proprio... lo adoro! Ci ritrovo tutte le malefatte dei miei!!! :-D

      Elimina
  3. Io pure ce le ritrovo tutte! ;)

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...