martedì 6 maggio 2014

Ferfelloni e uova

Eccomi di nuovo a proporre una ricetta da realizzare utilizzando i peperoni secchi, altrimenti noti in vernacolo abruzzese come ferfelloni. Le proposte precedenti vedevano tutte questo delizioso ortaggio "stagionato" in abbinamento con verdure, a formare dei contorni molto saporiti e di carattere, come coi broccoli, con la cicorietta e i fagioli, col broccolo romano e col cavolo cappuccio (ma gli abbinamenti possono essere ancora molteplici).


Questa volta invece, li illustro nella ricetta più tradizionale e più popolare, quella che chiameremmo la morte loro: fritti in padella con le uova strapazzate. In pratica, sono una versione invernale dei più noti pipindun' e ove... d'estate, quando è la loro stagione, si usano i peperoni freschi. D'inverno, per non restare del tutto senza, si usano quelli secchi.
Per ogni commensale:
  • 3 ferfelloni
  • 2 uova
  • 1 spicchio d'aglio
  • olio evo, sale e pepe nero al mulinello

Come prima cosa, si privano i ferfelloni del picciòlo e dei semi, e si mettono a rinvenire nell'acqua per almeno mezz'ora. Quindi si scolano, si tamponano un po' con lo scottex per togliere l'acqua in eccesso e si tagliano a metà o in quarti, i pezzi comunque devono essere piuttosto grossi.
Scamiciare l'aglio e farlo rosolare in padella con un po' di olio evo. Aggiungere i ferfelloni a pezzi e far rosolare anche loro qualche minuto, quindi romperci le uova, salare, pepare e strapazzare, lasciando che il tutto abbia un aspetto stracciato.


Servire caldi con bruschette unte con olio evo buonissimo... il paradiso! L'Abruzzo in tavola, forte e gentile!

E dato che finora abbiamo parlato di peperoni, ora diamo spazio alla... Pepperina!


    6 commenti:

    1. Ciao Minnie!!

      Quando stasera vedo mio cognato lo sottopongo a tortura per non avermi mai riportato almeno una cassetta di peperoni secchi....

      Fin'ora avevo letto solo della ricetta con la cicorietta e i cannellini...; ma poi sono andata a vedermi anche gli altri post e improvvisamente mi sembra di non resistere più all'idea di assaggiare i ferfelloni!!!

      Poi, capitolo uova...
      Io sode e strapazzate le adoro anche senza niente...
      Figuriamoci con i peperoni cosa devono essere...; mmmmmmmhhhhhhhh!

      Facciamo così: se non riesco per altre vie..., che ne dici se verso settembre-ottobre vengo da quelle parti e passo al setaccio tutti i reparti ortofrutta dei super per trovare le bustine trasparenti piene di ferfelloni??????????

      Grazie Minnie per questa golosissima ricetta!!!
      Un bacio con lo schiocco! :***

      RispondiElimina
      Risposte
      1. Ciao EmmeTì, vedo che il tuo commento risale a 2 giorni fa... ti chiedo scusa, ma altre faccende mi hanno tenuta lontana dal blog :-(
        Scusa, ma perché vuoi aspettare settembre-ottobre? Sta per arrivare l'estate, perché vuoi aspettare così tanto? ;-)
        Comunque, tuo cognato abruzzese che non ti ha mai fatto assaggiare i ferfelloni nunseposentì! :-/ io costringerei tua sorella a divorziare!!! :-D
        Buona giornata, e scusa ancora per averci messo così tanto a far passare il tuo commento :-*

        Elimina
    2. Ciao Minnie!!
      :))))))))))))

      Pensavo settembre ottobre perché, non conoscendo la procedura di essiccazione, ho comunque immaginato che ci vogliano tempi piuttosto lunghi...; non è così???
      Come si essiccano i ferfelloni??? Son curiosa come una bertuccia... :DDDDD

      Non solo mio cognato non li ha fatti assaggiare a me..., ma nemmeno a sua moglie!!!!!! :-OOOOOOOOOOOO
      Ahahahahahhahahahahahahahahahhahahahhahahhaahahahahahhahahahahha

      Buona giornata cara Minnie e un buon week end pieno di tante cose belle! ♥
      Un abbraccio stretto!

      RispondiElimina
      Risposte
      1. In effetti, i ferfelloni si mettono ad essiccare più o meno verso la fine del periodo estivo, si infilzano con uno spago a formare delle lunghe collane e si tengono appese al fresco e all'asciutto. Però io credo che quelli che trovi in vendita nei sacchetti trasparenti nei negozi della grande distribuzione, ormai sia possibile trovarli tutto l'anno. Il problema potrebbe porsi se uno volesse prendere a tutti i costi solo quelli fatti dai contadini, che ovviamente hanno una produzione più limitata.
        Tuo cognato è pessimo! Vergogna! Vergogna! ;-)
        Un bellissimo weekend anche a te! :-*

        Elimina
    3. Ferfelloni? Ma lo sai che questo nome mi fa pensare a dei funghi?
      Minnie, pochi giorni fa mi sono trovata davanti queste buste e subito ho pensato alle tue ricette! Sulle buste c'era scritto peperoni secchi dolci, in altre invece peperoni secchi piccanti. Devo comprare quelli dolci vero?
      Non amo molto le uova strapazzate, piuttosto le mangio sode che preferisco di gran lunga, ma questi peperoni li devo provare, tanto in giro per il tuo blog ce ne sono di ricette per usarli!
      La micia pare non gradisca farsi fotografare :)))

      RispondiElimina
      Risposte
      1. A stretto rigore, si dovrebbe dire li firfillune, io ho italianizzato ;-)
        Bé sì, meglio dolci, ammenoché tu non abbia una più che solida resistenza ai cibi piccanti. Non ti piace neanche la frittata? perché alla fine potresti fare anche così, anche se strapazzate sono più cafone! :-D E comunque sì, ci sono tanti modi per usare i ferfelloni, puoi anche metterne uno o due in un sugo di pomodoro per condire una pastasciutta, oppure in mezzo alle patate al forno... danno più sapore a tutto!
        La micia stava riposando. Sai, lavorano tanto loro, tutto il giorno :-/ ...
        Ciao! :-D

        Elimina

    LinkWithin

    Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...