domenica 27 aprile 2014

Barrette al limone e cocco

Un po' di tempo fa, passavo dal blog di Staximo, dopo tanto che mancavo. Il primo guaio è che, ogni volta che passo dal suo blog, me ne torno a casa con una o più ricette nel paniere, e la promessa di provarle al più presto. Il secondo guaio è che la lista di ricette da provare si allunga sempre di più, e il tempo è sempre quello, anzi... alle volte ho come l'impressione che sia anche di meno!


Comunque, vedo questa ricetta che mi appare subito come una cosa facile e veloce da fare, e buona da morire. Avevo già un pacco di cocco disidratato grattugiato aperto in dispensa, un po' di albumi ancora nel freezer, per cui mi sono detta che il prossimo dolce sciué sciué che avrei fatto sarebbe stato questo.


Mentre lo facevo poi, mi è venuto da pensare "chissà come sarebbe buono se, anziché il limone, si usasse in abbinamento col cocco il lime". Caso vuole (giuro che non lo sapevo prima, l'ho scoperto solo dopo averlo fatto il dolce) che la ricetta di Staximo sia un adattamento proprio di un dolce di barrette al cocco e lime, che lei aveva visto su un blog in lingua inglese che si chiama Baking Bites. In effetti, mi viene abbastanza naturale pensare più a un abbinamento cocco e lime che cocco e limone, e infatti è proprio così che vuole la ricetta originale.


Tuttavia, posso assicurare che anche col limone, l'accoppiata di gusto è notevole, davvero molto gradevole. Perciò, stavolta ho ben riposto la mia fiducia in Staximo, la prossima proverò l'accoppiata classica cocco e lime ;-)

 

Base:
  • 200 g di farina debole
  • 150 g di zucchero semolato
  • 80-90 g di olio di semi di arachidi
  • 1 uovo medio
  • 1 cucchiaio di buccia di limone grattugiata
  • 3 cucchiai di latte
  • 3 cucchiai di succo di limone
  • 1/2 cucchiaino di lievito in polvere
  • 1 pizzico di sale
Topping:
  • 150 g di zucchero semolato
  • 120 g di cocco grattugiato disidratato
  • 60-65 g di albumi
  • 2 cucchiaini di essenza di vaniglia 
Foderare uno stampo quadrato 22x22, meglio se con fondo mobile, con un foglio di cartaforno e accendere il forno a 180° ventilato.
In una ciotola, setacciare la farina col lievito e il pizzico di sale.
A parte, mescolare il succo e la scorza di limone col latte, che caglierà... va benissimo così ;-)


In un'altra ciotola, battere l'uovo con lo zucchero, quindi aggiungere il latte col limone e mescolare ancora .
Incorporare gli ingredienti liquidi a quelli solidi e mescolare giusto il necessario per far amalgamare il tutto. L'impasto risulterà denso e cremoso.
Versare nello stampo, battendo per far allargare bene l'impasto, e infornare per 15-18 minuti. La superficie dovrà apparire leggermente dorata.


Nel frattempo, preparare il topping battendo leggermente l'albume con lo zucchero e aggiungendo il cocco grattugiato e l'essenza di vaniglia.
Sbriciolare sulla superficie del dolce, quindi ri-infornare per un'altra decina di minuti circa, o comunque finché il topping non abbia preso un colore dorato anch'esso.
Far stiepidire, quindi rimuovere dallo stampo e far raffreddare su una gratella, e togliere la cartaforno solo quando il dolce si è completamente freddato.
Tagliare a quadrati o rettangoli. Delizioso!

Il delinquente...

 

4 commenti:

  1. Minnieeeeeee!!!

    Questo dolce sciué sciué quanto mi piace???
    Cocco limone..., mmmmmmhhhhhh fresco e delicato insieme!!

    Curiosità: quando parli del topping dici di "sbriciolare sulla superficie del dolce...; ma che consistenza assume questo topping???
    E la base, va bene se infornata a 180° come il classico dei dolci???

    Scusami..., ma questo dolce sciué sciué lo vorrei provare!!
    Grazie per avercelo raccontato!

    Un bacio bello :***
    Ciao Minnie :)))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Teré! Io sono rimasta estasiata da questo dolce, veramente fresco e delicato. E se lo tieni a pezzi in una scatola di latta, quella dei biscotti per capirci, si conserva pure per un bel po' di giorni. A me è piaciuto molto, come dicevo, vorrei provare anche la versione originale al lime, che secondo me è ancora meglio.
      Il topping viene bello consistente, io l'ho sparso con un cucchiaio, praticamente forma delle grosse briciolone. Il forno a 180°, come ho scritto... ma forse tu volevi sapere se va bene statico anziché ventilato? Io credo di sì, magari in quel caso potrebbe aver bisogno di 5 minuti di cottura in più.
      Bacio bello puratté! :-*

      Elimina
    2. Minnie...
      Stamattina i tre caffè non hanno sortito l'effetto sperato... svegliarsi!!!!!!
      E' chiaro che avevi scritto la temperatura ma... non l'avevo vista...:///

      Ahahahahhahahahahhah!!!

      Grazie........

      Elimina
    3. Ahahahahahahahahah!!! Buongiooooooooooornooooooooooooooo!!!!! :-D

      Elimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...