venerdì 21 febbraio 2014

Uova marinate

Queste uova sono buonissime. E sono anche una genialata, perché si possono preparare e tenere in frigo, per consumarle all'occorrenza, comunque preferibilmente nel giro di una settimana o 10 giorni.


Sono estremamente saporite, e volendo, si possono accompagnare con una varietà di salse, dalla maionese a vari tipi di pesto o creme salate. Io le ho mangiate col pesto di rucola e noci, e con quello di olive, mandorle e pinoli. In entrambi i casi, da leccarsi le dita.
La ricetta l'ho presa dal blog di Felix e Cappera.

  • 5 uova sode
  • 1/2 cup (125 ml ca) di acqua
  • 1/2 cup (125 ml ca) di aceto di mele
  • 1 foglia di alloro
  • una manciata di pepe nero in grani
  • 1/2 cipolla bianca
  • 1/2 cucchiaio di sale
  • 1/2 cucchiaio di zucchero semolato
Mescolare l'acqua con l'aceto.
In un contenitore di vetro a chiusura ermetica, mettere il sale, lo zucchero, il pepe in grani e l'alloro spezzettato e mescolare bene il tutto.
Sminuzzare la cipolla con un coltello ben affilato.
Sgusciare le uova e adagiarle nel contenitore. Colmare i vuoti con la cipolla sminuzzata. Coprire con la miscela di acqua e aceto. Chiudere e agitare bene.
Far riposare in frigo per 2-3 giorni prima di gustare.


Oltre a questa versione aromatizzata con l'alloro, ho preparato anche una marinata aromatizzata con 1/2 cipolla, 2 ciuffetti di finocchietto selvatico, una decina di bacche di ginepro e 4-5 grani di pepe nero. Anche questa la consiglio... devo proprio riconoscere che queste uova sono una grande risorsa, e che da quando le ho scoperte, cerco di non farmele mai mancare in frigo ;-)
E a proposito di uova, vi ho mai parlato dei miei gatti? (non mi chiedete che c'entrano con le uova... non lo so!)
No, non credo d'averlo mai fatto... ne ho tre che vivono con me, più una che vive da stanziale nel parcheggio condominiale, e che occasionalmente si trova dei compagni di merende, infatti in questo periodo ha una compagna tartarugata.
Vabbé, inizio col presentarvi i miei tre "domestici"


In primo piano Minnie, la prima ad arrivare a casa mia, e la più anziana dei tre. In seconda posizione, la seconda ad arrivare, Pepper, e giù in fondo il maschio, Alex il Terribile. In seguito, ve li presenterò uno alla volta e vi racconterò qualcosa di più di ognuno di loro ;-)

13 commenti:

  1. non ho mai mangiato le uova marinate! Credo che sono molto buone! Che bei miciotti!! :))) Un salutone!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se piacciono le uova sode, quasi sicuramente piaceranno anche così marinate. A me piacciono molto.
      Grazie da parte dei miciastri... ops! miciotti!
      Ciao!

      Elimina
  2. le uova mi piacciono in tutte le salse, ma questa non la conosceva mica. Il problema è che a casa mia non durerebbero il tempo che si marinino :)
    ma quanto sono belli i gatti!!! Minnie è proprio una gatta gatta :)
    buona giornata a toda la familia
    (ps. ma qui il formaggio non ci va?:))))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao bella! Non ti nascondo che anche io trovo difficile aspettare che passi almeno il tempo minimo di marinatura... sono fantastiche le uova preparate così, e ti risolvono parecchio quando sei di corsa e non sai cosa mangiare. Il formaggio... ci si può provare, ma solo pecorin... O! :-P
      Grazie dalla mia banda di delinquenti pelosi. In futuro posterò altre foto, e magari dei piccoli aneddoti ;-)
      Baciotti, buona giornata!

      Elimina
  3. Quindi il tuo nome è una fusione dei nomi dei tuoi tre gatti! Che bello!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sììììììììììììì!!!!!!! Miao! =^.^=

      Elimina
  4. Scusa ho dimenticato di commentare le uova :D io quando si tratta di animali, nella fattispecie i gatti, non capisco più niente!
    Ma quanto sono belli loro! E con quell'aria del tipo, siamo allergici agli intrusi:)))

    Queste uova mi hanno veramente sorpreso! Mai viste, conservate così, le voglio proprio provare! Devo avere soltanto la pazienza di aspettare qualche giorno. Vediamo che combino va!

    Ciao Minpy :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahah!!! Effettivamente, le due femmine un po' allergiche lo sono. Alex no, lui fa gli onori di casa, quando era più giovane e flessuoso, intratteneva gli ospiti facendo le capriole, dovevi vedere come gli venivano bene! Tutti infatti lo ricordano come "il gatto che fa le capriole", ma del resto, lui è un maschio egocentrico ed esibizionista ;-)
      Le uova, come scrivevo nel post, io le adoro fatte così, e cerco di tenerne sempre un barattolo in frigo. Se le provi fammi sapere poi che ne pensi ;-)
      Ciao Silvia! :-*

      Elimina
  5. Provate, buonissime!!!!
    Mangiate a due giorni e 4 giorni, più passa il tempo e più sono buone!!!

    Ciao Minpy!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono felice che ti siano piaciute :-)
      E' vero, più a lungo stanno e più diventano buone. Ho provato a farle con l'aceto di vino rosso, ma le ho bocciate, sono più gradevoli con l'aceto di mele, più delicate.
      Grazie per il riscontro, buon weekend! :-)

      Elimina
  6. Ah una cosa! Non ho avuto il coraggio di mettere mezzo cucchiaio di sale (ho pensato a quello da minestra) e senza un perché ho ridotto anche lo zucchero.
    Puoi chiarirmi queste dosi? Perché forse il sale poteva andar bene, ma lo zucchero mi sa che era poco.
    Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il cucchiaio è proprio quello da minestra, metà di sale e metà di zucchero. Io mi sono fidata di quello che diceva la ricetta della mia amica e sono andata senza ragionarci troppo su, e ho trovato il tutto molto equilibrato: non prevale né il sale, né lo zucchero. Forse perché alla fine viene tutto diluito, o forse perché dopotutto, è l'aceto a prevalere su tutto. Ma se a te è piaciuto con le dosi ridotte, vuol dire che va bene anche così ;-)

      Elimina
  7. Sono sicura che con le tue dosi siano migliori, secondo me un po' di zucchero in più non avrebbe guastato. Le rifaccio e con le tue dosi!!!

    Grazie Minpy :)

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...