martedì 18 febbraio 2014

Marmellata amara di cedro

Quest'anno ho voluto rifare la marmellata di cedro, però ho scelto di seguire il procedimento meno tortuoso, che ha un'inevitabile conseguenza: la marmellata che si ottiene lascia in bocca un retrogusto un po' amarognolo. Il che non è inconsueto per le marmellate di agrumi, però trovo che sia giusto farlo presente.


A me, personalmente, non dispiace. Però, se non lo si preferisce, allora consiglio di seguire il procedimento di cui avevo già parlato qui, che costringe a un po' di lavoro in più, ma di sicuro elimina completamente qualsiasi traccia di amaro.

  • 1,5 kg di cedri
  • 750 g di zucchero semolato
  • acqua q.b.
Affettare molto sottilmente i cedri e mettere tutte le fettine nella pentola in cui si cuocerà la marmellata.
Coprire a filo con l'acqua e far riposare tutta la notte.
La mattina dopo, mettere sul fuoco e portare a ebollizione, quindi abbassare la fiamma e far ridurre l'acqua della metà.


Aggiungere lo zucchero, riportare a bollore, abbassare di nuovo la fiamma e far cuocere fino ad addensamento. Ci vorrà circa 1 ora o forse più.
Invasare bollente, incoperchiare e capovolgere i vasetti.
E per una marmellata dolceamara, una bella canzone dolceamara, Brilliant Disguise, in duetto con la moglie Patti Scialfa

7 commenti:

  1. Eccomi!!!!!!!!

    Wow! un'altra meravigliosa marmellata di agrumi.
    Buono, buonissimo il cedro e sai che ti dico???

    Io amo le marmellate di agrumi proprio per la loro nota amarognola e le amo spalmate su fette di pane appena appena tostate...; ma lo sai che mi vien voglia di colazione a quest'ora????

    E dimmi, tu dove trovi i cedri???
    Io sono un po' fissata con la frutta per le marmellate, nel senso che dovendone usare anche la buccia, utilizzo solo quella delle mie piante o di chi sono certa non usi pesticidi o altri trattamenti.

    E non troppo distante da casa mia c'è un'Abbazia di Frati Cistercensi che hanno delle bellissime piante di cedri...
    Chissà che io non sia ancora in tempo per potermene procurare un po'..!!

    La voglio provare questa marmellata!
    Grazie Minpy.
    Un bacio grande e con lo schiocco!!!! :*****

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Emmetì! Sì, sono d'accordo con te, è proprio il retrogusto un po' amarognolo che rende le marmellate di agrumi tanto particolari. Anche a me piacciono molto spalmate su una fetta di pane tostato, ancora meglio con un velo (ma che sia giusto un velo, eh!) di burro salato... sì sì, SALATO! Un'ottima fusione, e l'amaro quasi non lo senti più, provare per credere!
      Io, purtroppo non posso dire "i frutti delle mie piante" perché, eccezion fatta per un arancino e un limonino in vaso, che hanno soprattutto scopo decorativo (di frutti ne fanno veramente pochi), di piante da frutto proprio non ne ho. Però compro frutta e verdura rigorosamente da agricoltura biologica e a km 0, non solo per le marmellate, ma proprio per la mia alimentazione quotidiana. Veramente cerco di comprare tutto biologico, anche carne, formaggi, uova, ma soprattutto frutta e verdura ;-)
      Dai dai, nottetempo vai a fare il colpaccio dai cistercensi... ti metti una tutina nera come Eva Kant (te la ricordi la moglie di Diabolik?), scavalchi il muretto e te ne vai a fregare un paio, che i cedi sono grossi e bastano per fare un bel po' di vasetti ;-)
      Bacione schioccoso pure a te! :-*

      Elimina
    2. Uhahahahahahahahahhaahahahhahahah!!!!

      Si, mi ci vedo proprio con la tutina nera a scavalcare il muretto..., io e la mia grazia da elefante che mi denota!!!

      ahahahhahahahahahahahahahha... :DDDDDDDDD

      Sai, oggi avere comunque l'opportunità di acquistare prodotti biologici a km 0 è una gran cosa e condivido in pieno la tua attenzione soprattutto per la frutta e verdura.

      Ti auguro una serata lieta e piena di ogni bene!! ♥

      Elimina
  2. Cara Minpeppex!
    Allora, ti aggiorno: sono andata dai frati..., ma di cedri neanche più l'ombra:///////

    In compenso mi hanno regalato dei limoni/pane, hai presente quelli che hanno molta polpa bianca? (che peraltro io adoro mangiare così nuda e cruda) e credo dunque che convertirà la tua ricetta di marmellata amara di cedro in marmellata amara di limone/pane...:)))

    Ti aggiornerò :))))))))))))))))))))))))
    Bacioni belli e buona giornata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ottima! Tanto anche come gusto, sono molto simili.
      Se te ne hanno dati un bel po', io considererei anche l'opzione di fare qualche scorza candita, che nei dolci trova sempre un buon impiego ;-)
      Allora aspetto i tuoi aggiornamenti... buona giornata pure a te! :-*

      Elimina
    2. E poi giuro che non ti rompo più :DDDDDDDDDDDDDDDDD...

      Allora, marmellata di limoni/pane fatta.
      Risultato???????

      DI-VI-NA!!!!!!!!!!

      Grazie Minpy! :))))))))))

      Bacio grande :***

      Elimina
    3. Scherzi? tu non rompi mai, né tu né le tue coinquiline, ci mancherebbe! :-*
      E sono felice che la marmellata ti sia venuta bene... oltretutto, mi hai fatto ricordare che mia cugina mi aveva chiesto di passarle una ricetta di marmellata di limoni, e io non l'ho ancora fatto, perciò grazie a te! ;-)

      Elimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...