venerdì 6 dicembre 2013

Pumpkin Cheesecake - Cheesecake alla zucca

Qualche post indietro scrivevo della mia ricerca spasmodica di ricette che impieghino la zucca, per riuscire a trovare una degna destinazione a tutta quella che trovo nella GASsetta dell'Emporio Primo Vere o nella Raggiobox.
Questa l'ho trovata su Cake Days, uno dei libri di ricette della Hummingbird Bakery. Mi ha subito intrigato per tutta una serie di motivi:
  1. ci sta la zucca
  2. è una cheesecake, e io potrei uccidere per una cheesecake
  3. è facile e veloce da preparare e si può, anzi, è consigliabile prepararla il giorno prima
  4. è speziata, e in questo periodo dell'anno le cose speziate mi sanno di coccola
E dunque, alla prima occasione che mi si è presentata di avere gente a cena, ho fatto questa cheesecake per dessert. Sublime, semplicemente sublime!


Prendere uno stampo a cerniera da 22 cm e foderare la base con un foglio di cartaforno. Imburrare il bordo interno.

Per la base di biscotto:
  • 220 g di biscotti digestive McVities
  • 100 g di burro (non salato) fuso
  • 1/2 cucchiaino di noce moscata in polvere
  • 1/2 cucchiaino di cannella in polvere
Polverizzare i biscotti, mescolare con la cannella e la noce moscata, aggiungere il burro fuso e amalgamare bene. Versare nello stampo e pressare bene su tutta la base, aiutandosi col dorso di un cucchiaio. Mettere in frigo, lasciandocelo per 20-30 minuti.
Accendere il forno a 180° statico.


Preparare il topping di crema con:
  • 700 g di formaggio Philadelphia
  • 120 g di zucchero fino Zéfiro
  • 1 cucchiaino di cannella in polvere
  • 3 uova
  • 200 g di zucca ridotta in purea (è il peso della zucca cotta e ben scolata di tutto il suo liquido, occorreranno circa 400-450 g di zucca cruda sbucciata)
Nella ciotola dell'impastatrice a velocità minima, mescolare la Philadelphia con lo zucchero e la cannella, finché non raggiunga un aspetto cremoso (mi raccomando la velocità bassa: il topping non deve incorporare aria, altrimenti in cottura farà le crepe in superficie!).


Aggiungere le uova uno alla volta. Non aggiungere il successivo se prima non si sia amalgamato bene il precedente, e avere cura di incorporare con una spatola l'impasto che rimane attaccato alle pareti della ciotola.
Infine, aggiungere anche la zucca e mescolare bene.
Colare questa crema sulla base di biscotto e inserire il tutto in una tortiera più grande, riempiendola di acqua fino a 1/2 cm dall'orlo. Per preservare la cheesecake da possibili schizzi d'acqua in cottura, creare una barriera protettiva con la carta argentata (vedi foto).


Infornare e far cuocere per circa 45 minuti-1 ora, dipende dal forno. In ogni caso, il topping dovrà risultare sodo al tatto e solo un po' tremolante al centro.
Far stiepidire bene a temperatura ambiente, quindi far finire di raffreddare in frigo, lasciandola nello stampo. L'ideale sarebbe farla riposare in frigo per tutta la notte.
Rimuovere delicatamente dallo stampo prima di servire.


Ho seguito la cottura a bagnomaria, per me piuttosto insolita per una cheesecake, perché la ricetta diceva di fare così, non comprendendone tuttavia, il vantaggio. Ho chiesto allora a Hummingbird Bakery, lasciando il quesito sulla loro pagina Facebook, e mi hanno risposto che oltre a mantenere umida la cheesecake (ed è vero, non si è seccata per niente), previene la formazione delle crepe durante la cottura. Questa motivazione per me è già sufficiente per optare per la cottura a bagnomaria: sclero quando le cheesecake mi fanno le crepe, sono odiose!


Come dicevo all'inizio, a me è piaciuta molto. Le dosi secondo me sono perfette, c'è un giusto equilibrio di acidulo-dolce-speziato, nessuna prevalenza né del sapore della zucca, né delle spezie. All'inizio ero un po' titubante, ma l'assaggio ha superato ogni più rosea aspettativa. Se piace la zucca e piacciono i profumi speziati, questa cheesecake è assolutamente da provare!

2 commenti:

  1. Dai! a bagnomaria mai ci avrei pensato...... e pure io adoro le cheesecakes!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io non sono rimasta tanto sorpresa perché un collega mi disse che era così che la moglie cuoce le cheesecake, dietro indicazioni di non so quale chef-pasticcera. E' stata la prima volta che l'ho cotta così e certo, ero curiosa di sapere quale fosse il vantaggio di una cottura a bagnomaria. Devo dire che sia la spiegazione che il risultato sono stati molto convincenti!
      Ciao cara, buonissima giornata!

      Elimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...