giovedì 21 novembre 2013

Bocconcini di tacchino alle paprike e sesamo, al forno

Ogni tanto mi capita di fare dei buoni propositi. Qualche volta riesco anche a soddisfarli. Qualche volta.
Ce n'è uno che mi sto portando dietro già da alcuni mesi: consumare tutto ciò che ho nel congelatore, per poterlo finalmente sbrinare e ricominciare a stiparci dentro quintali di scorte che compulsivamente devo fare, come se temessi una carestia, o un attacco nucleare.
Se vi state chiedendo se ci sto riuscendo, la risposta è ni... diciamo che, per ogni 3 cose che scongelo e mangio, ce ne sono altre 5 che compro fresche e ci finiscono dentro. Andando avanti di questo passo, nel mio congelatore ci si potrà ambientare un nuovo cartone animato dell'Era Glaciale!
Vabbé, l'antefatto era solo per dire che aprendo uno dei cassetti del congelatore, ho tirato fuori un sacchetto in cui c'era della fesa di tacchino tagliata a tocchetti, con cui ho preparato dei deliziosi bocconcini panati che ho cotto nel forno. Niente poi di così originale, ma comunque molto buoni nella loro semplicità, leggeri e dietetici con la cottura nel forno. Direi che senz'altro si possono rifare con piacere, eventualmente cambiando spezie e odori solo per dare un sapore diverso.


E magari facendo riposare la fesa di tacchino in congelatore per un po', così, tanto per non perdere l'abitudine! ;-)

Per 2 persone:
  • 300 g di fesa di tacchino
  • 2 cucchiai di farina
  • una spolverata di paprika dolce e una di piccante
  • 1 uovo (+ poco latte se necessario)
  • 3 cucchiai di pangrattato
  • 1,5 cucchiai di semi di sesamo
  • sale, pepe, olio evo q.b.
La fesa non dev'essere a fette. Meglio il pezzo intero, da tagliare a tocchetti.
Mescolare la farina con le due paprike (quantità a occhio, secondo i gusti), sale e pepe nero, e passarvi i tocchetti di fesa.
In un altro piatto, battere l'uovo con un altro pizzico di sale, e intingervi i tocchetti infarinati, scolando l'uovo in eccesso, quindi passarli nel piatto in cui si saranno mescolati insieme il pangrattato coi semi di sesamo.


Se l'uovo non dovesse bastare, e i tocchetti rimasti non fossero tanti da richiedere un altro uovo intero, si potrà aggiungere qualche goccia di latte all'uovo rimasto.
A questo punto si potrebbero friggere in olio profondo, se ne avete voglia. Io ho preferito cuocere i miei bocconcini nel microonde, funzione combinato micro+ventilato, selezione C1, temperatura 180°, sul piatto crisp leggermente unto e fatto preventivamente scaldare.
Si adagiano i bocconcini in bell'ordine e ci si cola un filo d'olio sopra, facendoli cuocere 10 minuti da un lato e 10 minuti dall'altro, comunque finché non siano belli dorati.


Sono venuti davvero molto buoni, croccanti e con un gusto leggermente speziato, ben accompagnati da una spruzzata di limone e funghi di contorno.
Assolutamente da rifare, previo congelamento della carne!

4 commenti:

  1. Che sono appetitosi!! Proverò a farli! Complimenti!! Mi sono unita ai tuoi lettori fissi. un salutone :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Benvenuta Angelica! Seguirò anch'io il tuo interessante blog sulla cucina russa ;-)
      Buona giornata!

      Elimina
  2. Ma che bella ricetta!!!!
    Mi sono unita ai tuoi lettori e da oggi ti seguo con grandissimo piacere!!
    Un abbraccio e a presto
    Carmen

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...