martedì 15 ottobre 2013

Rosti con zucchina e speck

Non avevo mai fatto i rosti. Li conoscevo bene per averli mangiati in Alto Adige, o quelli già pronti e surgelati che si vendono (sì, OK... mi pento! mi pento! farò la penitenza!!!), ma non mi era mai venuta l'idea di farli.
Poi, qualche giorno fa, ho visto passare una ricetta e le ho dato uno sguardo veloce, e il procedimento mi sembrava troppo facile per essere vero.
Allora mi sono messa a googlare e mi si è aperto un mondo: ho scoperto ricette di rosti fatti in tutte le maniere: con le patate grattugiate a crudo, con le patate grattugiate dopo essere state appena scottate, con le patate cotte e schiacciate, con cipolla, senza cipolla, con le zucchine, con lo speck o la pancetta...


Insomma vabbé, all'improvviso mi è assalito 'sto trip di fare anch'io i rosti, ed era talmente incontrollabile che li ho fatti addirittura la sera al ritorno dal lavoro, cosa abbastanza inusuale per me che di solito, la sera, ho scarsa voglia di mettermi ai fornelli e tendo ad arrangiarmi che quello che c'è di pronto in frigo, o al limite facendo cose super-rapide e semplici.
Li ho fatti senza seguire una ricetta precisa, ma mettendo insieme quel che ho visto un po' qui e un po' lì, quindi oltre alle patate, ci ho messo anche una zucchina, una cipolla di Tropea non troppo grande, e lo speck.
Erano veramente buoni, e ho intenzione di rifarli, ma seguendo qualche variante, tipo grattugiare la patata cruda... insomma, mi divertirò a provare le varie versioni.


Intanto posso raccomandare questa, sicuramente molto saporita, decisamente molto atesina con il gusto inequivocabile dello speck.

Per una decina di rosti:
  • 350-400 g di patate (peso a crudo con buccia)
  • 200 g circa di zucchina
  • 1 cipolla di Tropea medio-piccola
  • 120 g di speck a dadini (direi troppi, 80 g possono bastare)
  • olio evo, sale, pepe nero al mulinello, semi di cumino
Sbucciare le patate e cuocerle al vapore, lasciandole piuttosto dure. Grattugiarle e tenerle da parte in una terrina.
Affettare sottilmente la cipolla e metterla a rosolare in una padella antiaderente con un po' d'olio evo e i dadini di speck.
Privare la zucchina delle estremità, lavarla, asciugarla e ridurla a julienne, quindi aggiungerla alla cipolla con lo speck e far rosolare.
Aggiungere alle patate e mescolare bene, aggiustando di sale e pepe e mettendo qualche seme di cumino.


Staccare dei pezzi di questo impasto e formare le frittelline, rosolarle nella stessa padella in cui si son fatte cuocere zucchina, cipolla e speck, aggiungendo ancora pochissimo olio se necessario e facendo dorare bene su entrambi i lati.
Gustare caldi... mmmmm, che buoni che sono!!!

2 commenti:

  1. anch' io voglio farli....bbboooonnnnnnniiii!!!
    Grazie x la ricetta e l'idea!! Baci

    Nebsimo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì Simo, falli che sono buonerrimissimiiiiiiiiiiii!!!!!!!
      Baci baci pure a te! :-*

      Elimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...