domenica 27 ottobre 2013

Frittata primavera

... e se la pirofila usata per fare il timballo di verdure non fosse stata sufficientemente grande per farci stare TUTTE le verdure, che si può fare con gli avanzucoli? In effetti, di idee ce ne sarebbero... quella che è venuta a me è stata di tagliare tutto a pezzetti, rosolarli in padella e aggiungere qualcos'altro, tipo uova e parmigiano, e fare una bella frittatona primavera che, per quanto fuori stagione, ha allegramente colorato il pranzo in un grigio giorno di inizio autunno.


Ho voluto metterci anche un po' del mio insaporitore vegetale homemade, che gli ha conferito profumo e sapore in più, senza aggiungere altro sale che l'insaporitore è già parecchio sapido di suo. Devo dire che, pur non avendo mai fatto un largo uso di dado o brodo granulare, per questo insaporitore sto scoprendo utilizzi che non avrei mai immaginato. Sarà perché l'ho fatto e quindi bisogna usarlo, sarà perché so cosa ci sta dentro e per questo sto tranquilla, sta di fatto che è un ingrediente davvero molto versatile e prezioso da tenere in cucina.


Ma adesso, andiamo a fare questa frittata!
  • 1 zucchina media
  • 1 patata medio-piccola
  • 1/4 di peperone rosso
  • 1 cipollotto di Tropea
  • una manciata di piselli sbollentati
  • 1 pomodoro oblungo
  • un paio di spicchi d'aglio
  • qualche fogliolina di basilico fresco 
  • un po' di peperoncino piccante (facoltativo)
  • 1/2 cucchiaino di insaporitore vegetale homemade
  • 4 uova
  • 4 cucchiaini di parmigiano
  • 2 cucchiaini di pangrattato
  • olio evo, sale e pepe nero al mulinello
Come prima cosa, tuffare in piselli in acqua bollente e farli sbollentare un 5 minuti, quindi scolarli e tenerli da parte.


In una padella antiaderente, far appassire in un po' di olio evo la cipolla affettata sottile, il peperoncino piccante a pezzettini e gli spicchi d'aglio scamiciati. Nel frattempo, fare una dadolata con la zucchina, il peperone e la patata, quindi aggiungerla alla padella insieme ai piselli, mescolare e far rosolare anche loro a fuoco piuttosto vivace. Dopo qualche minuto, aggiungere anche il pomodoro, sempre tagliato a cubetti e l'insaporitore (in mancanza, salare e pepare a gusto). Incoperchiare e far stufare fino a cottura delle verdure e, solo alla fine, aggiungere anche le foglie di basilico spezzettate con le mani.


Sbattere le uova col parmigiano, il pangrattato, un pizzico di sale e una macinatina di pepe nero. Controllare le verdure e, se avessero assorbito tutto l'olio, aggiungerne ancora un po', farlo scaldare e quindi colare le uova, facendo distribuire uniformemente, a coprire tutti gli ortaggi in padella.
Far cuocere la frittata su entrambi i lati e servire tiepida per poter porzionare meglio.


Ed anche con questa allegra e colorata coda d'estate, salutiamo il sole ed il cielo azzurro della bella stagione, ormai prepotentemente soppiantati dai colori plumbei e l'uggiosità autunnale.

2 commenti:

  1. ma quanto mi piaci quando cucini le verdure :)
    e pure quando cucini quelle robe strane che sai solo tu
    e pure quando fai i lievitati che ci metti poco lievito
    e pure.. vabbè mi piaci :)))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Adoro le verdure. Sono una vegetariana "mancata", ahimé! :-(

      Elimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...