giovedì 3 ottobre 2013

Cavolo cappuccio estivo con peperoni secchi abruzzesi

I peperoni secchi, detti anche cruschi, sono una specialità della Basilicata titolati con l'IGP, ma da sempre sono anche una risorsa della gastronomia tradizionale abruzzese.


La loro preparazione risale all'epoca in cui veniva rispettata la stagionalità dei prodotti della terra, e non esistevano coltivazioni intensive in serra che consentissero di trovare i peperoni, che sono un ortaggio squisitamente estivo, anche nei mesi invernali. I contadini dell'epoca raccoglievano i peperoni rossi, quelli lunghi, sottili e dolci, e li infilavano per formare delle lunghe collane che poi appendevano all'aria per farli asciugare.

(photo courtesy by Made in Kitchen)
 
(photo courtesy by Basilicata Food & Wine)

D'inverno poi, bastava staccare quelli che servivano dalla "collana", togliere piccioli e semi, metterli a rinvenire in un po' di acqua calda e utilizzarli in cucina, per fare pipindun' e ove, per esempio, ma anche per sughi, o per rendere più saporita una spaghettata aglio e olio, o con la carne, soprattutto pollo e coniglio, oppure con le verdure, come questo contorno di cavolo cappuccio estivo che sto per raccontare.
  • 1/2 cavolo cappuccio estivo
  • 6 peperoni secchi
  • 1 cipolla piccola
  • 1 spicchio d'aglio
  • olio evo, sale, pepe
Privare i peperoni dei piccioli e dei semi (basta scuoterli, i semi cadono giù da soli) e metterli a rinvenire in acqua calda per 20-30 minuti.
Nel frattempo, pulire e tagliare a strisce sottili il cavolo cappuccio, privandolo del costone duro centrale, e lavarlo bene.


Affettare sottilmente la cipolla, scamiciare e tagliare l'aglio in 2-4 pezzi e metterli a rosolare nell'olio, quindi aggiungere anche i pezzi di peperone scolati. Infine, gettare in padella anche il cavolo cappuccio, salare, pepare, dare una bella rimescolata e incoperchiare, lasciando stufare il tutto fino a cottura della verdura, che consiglio comunque di lasciare un po' croccante.
E' un modo davvero molto saporito di preparare il cavolo cappuccio, provare per credere!

4 commenti:

  1. Ciao Concetta! ma dove si trovano i peperoni secchi? è da un po' che vorrei provarli... ma non so dove li possano vendere! Benedetta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Benedetta! Di dove sei? Te lo chiedo perché fuori dalle regioni dove questi peperoni sono una tipicità gastronomica (quindi sicuramente Abruzzo e Basilicata), non sarei tanto certa che si trovino.
      Io personalmente li vedo in vendita nelle piccole botteghe ortofrutta, soprattutto nei paesini (si vedono proprio le "collane" appese), anche se personalmente li ho trovati in vendita all'Ipercoop, reparto ortofrutta, confezionati in sacchetto trasparente sigillato con etichetta. Però non scommetterei sul fatto che li abbiano tutto l'anno, credo sia un prodotto stagionale che, terminata la scorta, ricompare sui banchi di vendita l'anno dopo.
      Spero di esserti stata d'aiuto... ciao!

      Elimina
    2. Sono la Benedetta di Cis! mmm ok... io non li ho mai visti, ci farò caso se in qualche bottega strana qui a Bologna li hanno...

      Elimina
    3. Biobibbi!!! :-)
      Dubito fortemente che a Bologna li troverai, difficile che valichino la frontiera Abruzzo-Marche ;-) il problema è che sono strettamente legati a una tradizione culinaria tipicamente meridionale, altrove credo che non saprebbero neanche come cucinarli.
      In bocca al lupo! se poi li trovi, fammelo sapere! ;-)

      Elimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...