mercoledì 11 settembre 2013

Grigliata di straccetti di tacchino con peperone giallo e marinata agra

Certo che le fettine di petto di pollo/fesa di tacchino, cotte semplicemente alla griglia, sono dure da mandar giù. Sembrano quasi una sorta di penitenza, per non dire un vero e proprio castigo.
Eppure, ci sono delle occasioni in cui, vuoi perché si deve stare un po' a dieta, vuoi perché ci si vuole semplicemente depurare da un periodo di stravizi, diventa consigliabile, se non addirittura necessario, accontentarsi di mangiarle.


Però, se da una parte occorre ridurre al minimo la quantità di grassi, non per questo è necessario rinunciare completamente al gusto. Quando ho fatto la dieta, ho imparato che non è necessario cucinare grasso per avere il gusto. Se si gioca un po' con aromi e spezie, si possono realizzare delle pietanze molto saporite, pur restando altrettanto dietetiche.
E' il caso di questa grigliata di straccetti di tacchino che, con un'adeguata marinatura in succo di limone e aromi varie, e grazie alla presenza del peperone, appaga perfettamente il palato senza appesantire.
Da una ricetta originale presa dal forum Cucina in Simpatia, dosi e procedimento per una grigliata per 2-3 persone.


  • 350 g di fesa di tacchino a fette
  • 1 bel peperone giallo
  • succo di 1 limone
  • un paio di cucchiai di olio evo (facoltativo)
  • 3-4 fili di erba cipollina
  • 3-4 rametti di timo
  • un po' di grani di pepe del Szechuan
  • una spolverata di paprika dolce
  • sale e pepe
Tagliare a strisce sia la fesa di tacchino che il peperone, lavato e privato di picciolo, semi e filamenti interni.
Spremere il limone, versare il succo in una ciotola bella capiente, aggiungere l'olio (se lo si mette), tutte le erbe e spezie (l'erba cipollina spezzettata con le mani e le foglioline di timo staccate dai rametti), sale e pepe e emulsionare bene con una forchetta.


Intingervi le strisce di carne e peperone e mescolare bene per fare in modo che vengano completamente avviluppate dalla marinata.
Coprire con un foglio di pellicola alimentare e tenere in frigo per almeno due ore, mescolando di tanto in tanto.
Mettere a scaldare una piastra antiaderente sulla fiamma, facendola arroventare ben bene. Versarci sopra carne e peperoni con tutta la marinata, facendo sì che il tutto si scotti bene a fiamma vivace per 3-4 minuti, quindi abbassare la fiamma e far finire di cuocere, mescolando frequentemente.
E' la carne a determinare i tempi di cottura, quindi quando la carne è ben rosolata, è pronta. Il peperone resterà un po' croccante, ed è così che dev'essere.


Servire con un filo d'olio a crudo, gustando ben calda. Vedrete che tutto sarà, tranne che "la solita fettina di carne alla griglia" ;-)

Nessun commento:

Posta un commento

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...