mercoledì 14 agosto 2013

Rollé di tacchino ripieno d'autunno

Delizioso e saporito rollé, ripieno di tante cose buone, nato in maniera del tutto estemporanea semplicemente per far fuori una decina di castagne lessate e avanzate dalla preparazione del Chocolate and Chestnut Biscuit Bars. Avrei potuto mangiarmele così, ma ho preferito impiegarle per qualcosa che mi è costato un po' più di tempo e lavoro, ma che mi ha dato una grande soddisfazione, soprattutto quando l'ho mangiato.


Data la calura meteorologica, l'ho cotto in pentola per evitare l'accensione del forno. Ho usato quella di terracotta, ma solo perché non entrava nelle altre. Quindi se si vuole usare la pentola di terracotta va bene, ma non è una scelta obbligatoria.


Per un rollé sufficiente a sfamare 4 persone, servono:
  • 600-700 g circa di fesa di tacchino
  • 250 g di salsiccia
  • una decina di castagne lessate
  • una manciata di funghi porcini e una di piselli
  • 5-6 fettine sottili di provola
  • 1 spicchio d'aglio
  • 1/2 bicchiere di vino bianco
  • 1/2 litro di brodo
  • 1 cucchiaio di fecola di patate
  • olio evo, sale, timo fresco, trito di aromi misti per carne (rosmarino, timo, semi di finocchio, pepe nero, sale)
Tritare l'aglio, scaldarlo in un po' d'olio e dare una veloce trifolata ai funghi, insieme ai piselli. Mettere da parte.
Aprire la fesa con un coltello affilato e batterla col batticarne, oppure farsela preparare dal macellaio se se ne ha la possibilità. Salarla e spolverarla col timo fresco e adagiarvi sopra le fettine di formaggio. Spalmarci sopra la salsiccia e distribuirci sopra le castagne a pezzettini e i funghi coi piselli.


Arrotolare con cura, cercando di non far uscire i funghi e i piselli che tenteranno di scappare da ogni pertugio che troveranno, e fermare bene con lo spago da cucina, o infilare in una rete per arrosti se ci si riesce. Quindi avvolgere in un foglio di cartaforno, chiudendo le estremità a caramella.
Porre il rollé così foderato in una pentola fatta preventivamente scaldare senza grassi, e far cuocere rigirando su tutti i lati, in modo da sigillare la carne tutto intorno evitando di farla attaccare al fondo della pentola (se se ne usa una antiaderente, forse questo passaggio non sarà necessario).


Quindi togliere il rollé dalla pentola, sfoderarlo e rimetterlo nella pentola a rosolare con l'olio evo, spolverando con gli aromi misti, e far dorare bene su tutti i lati.
Sfumare col vino bianco e portare a cottura col brodo, salando q.b.


Quando il rollé è cotto, toglierlo dalla pentola e aggiungere la fecola al fondo di cottura, lasciando sobbollire lentamente, mescolando di tanto in tanto, per far addensare.
Affettare la carne e servirla con la salsina di cottura.

Nessun commento:

Posta un commento

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...