sabato 24 agosto 2013

Bicchierini di crema chantilly al lime con crumble di mandorle profumato con scorza di lime

Questa ricetta in realtà nasce con la mandarancia. Infatti, a me fu data l'inverno scorso e, per quanto avessi desiderato farla, non mi è riuscito di preparare questa crema quand'era ancora stagione di mandarance.
Ultimamente mi si è presentata l'occasione di preparare questi bicchierini per chiudere una cena, solo che, non essendo stagione di mandarance, ho scelto di rimpiazzare col lime e il risultato è stato sorprendentemente fresco, gradevole e, soprattutto, gradito!


Rispetto alla ricetta originale linkata, ho raddoppiato le dosi per avere bicchierini sufficienti per tutti i commensali. La panna per la chantilly l'ho messa tutta (250 g vs 160), per non lasciare quei 90 g residui, e non mi pare che l'equilibrio di gusto ne abbia sofferto. Infine, il sentore di cannella previsto in abbinamento con la mandarancia, l'ho sostituito con lo zenzero fresco, che avevo già avuto modo di accoppiare col lime, e con successo.
Le dosi del crumble le ho pure raddoppiate, ma avrei potuto farne a meno, dato che ne è avanzato un bel po' nonostante la generosa distribuzione nei bicchierini. Perciò qui dò le dosi corrette.
In ogni caso, le dosi fornite sono sufficienti per la composizione di 12 bicchierini.


Per la crema:
  • 400 g di latte
  • 2 lime (succo e scorza)
  • 2 uova
  • 2 tuorli
  • 40 g di fecola (o di maizena)
  • 160 g di zucchero fino Zéfiro
  • 250 g di panna montata
  • un pezzo di zenzero fresco
Mettere la scorza del lime e lo zenzero grattugiato in infusione nel latte per almeno 2 ore (io tutta la notte, ovviamente in frigo in un recipiente chiuso). Filtrare e far intiepidire.
Montare a spuma le uova con lo zucchero, aggiungendo a filo il succo del lime e quindi, anche la fecola (o maizena), facendo attenzione a non lasciare grumi.
Mescolare al latte intiepidito, quindi rimettere su fuoco dolce e far addensare, mescolando continuamente. Coprire con pellicola a contatto e far raffreddare.
Montare la panna e aggiungere alla crema fredda, mescolando piano dal basso verso l'alto per non farla smontare. Tenere in frigo fino al momento di usarla.


Per il crumble:
  • 65 g di burro
  • 65 g di zucchero di canna
  • 65 g di farina
  • 65 g di mandorle tostate e ridotte in granella
  • 1 pizzico di sale
  • scorza grattugiata di un lime
In una terrina, lavorare col cucchiaio di legno, o con una spatola, il burro con lo zucchero e la scorza grattugiata, riducendo a crema. Aggiungere la farina setacciata col pizzico di sale e la granella di mandorle.
Stendere bene su un foglio di cartaforno, in uno strato di circa 1/2 cm di spessore, adagiare su una teglia e infornare a 180° statico per una decina di minuti. Far raffreddare e sbriciolare con le dita.


Assemblare i bicchierini alternando uno strato di crumble a uno di crema. Tenere in frigo fino al momento di servirli.
Ora non resta che aspettare che arrivi l'inverno prossimo per provare anche la versione originale alla mandarancia!

2 commenti:

  1. che bontà stai facendo???? sto pensando di scendere qualche gg a settembre...guarda che passo ;-)
    Baci

    Nebsimo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che bello, sono contenta se vieni giù qualche giorno! Non ti posso fare promesse perché starò lavorando, ma un minimo sindacale cercherò di tirarlo su ;-)

      Elimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...