mercoledì 24 luglio 2013

Couscous con pesto al basilico, pomodorini e feta

Il couscous col pesto al basilico, pomodorini e feta per me è un must dell'estate. Una pietanza salva-pranzo (o salva-cena) fresca e leggera e di facile e veloce realizzazione, che mi piace preparare anche in quantità da poter tenere in frigo e consumare in un paio di volte.


Per 2 porzioni procedo come di seguito:
  • 150 g di couscous, possibilmente bio. Il mio era da coltivazione biologica sui terreni sequestrati alla mafia
  • 150 g di brodo vegetale caldo
  • 5 pomodorini (i miei non erano piccolissimi, se sono ciliegino o datterini, anche 10)
  • 100 g di feta
  • 80 g di pesto al basilico
  • 1 cucchiaio di olio evo
Preparare il pesto al basilico come da abitudine e tenere da parte.
Tenere il brodo in caldo.
Per cuocere il couscous, posto che ognuno avrà la propria tecnica, io ho proceduto così: ho posto il couscous nella zuppiera in cui l'avrei poi condito e servito, ci ho versato su il cucchiaio d'olio e ho mescolato bene con la forchetta, sgranando. Quindi ci ho versato su il brodo ben caldo, ho dato una mescolata veloce per far bagnare bene tutto il couscous e ho incoperchiato, lasciando coperto per 5 minuti. Quindi ho sgranato ben bene il couscous con una forchetta e ho condito con il pesto e i pomodorini e la feta, fatti precedentemente a dadini.


Aggiungere ancora un po' d'olio se dovesse sembrare troppo compatto e tenere in frigo fino al momento di servire, guarnito con un ciuffo di basilico fresco.

2 commenti:

  1. il cous cous mi tenta da tanto, m non mi decido mai a farlom ne ho anche un pacco :P credo che si avenuta la volta buona :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Iris, questo è un modo ed è buonerrimo, anche perché il gusto del pesto al basilico generalmente piace a tutti, tuttavia ti informo che per ieri ho rifatto anche il tabouleh, semplicemente delizioso anche questo, molto fresco ed estivo. Al posto del tonno ci ho messo una scatoletta piccola di Simmenthal, anche se nell'originale non ci andrebbe né l'uno né l'altro. Ne ho fatto una quantità da poterci mangiare due volte perché conservato in frigo si mantiene buonissimo per qualche giorno... te lo consiglio, provalo! ;-)
      PS: stavolta il couscous non l'ho usato a crudo ma l'ho cotto come da indicazioni, per assorbimento del liquido (brodo vegetale). Io lo preferisco.

      Elimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...