sabato 4 maggio 2013

Mini plumcake con kamut, farina di mandorle e mirtilli rossi

Tempo fa ho comprato uno stampo di silicone (una altro!) con le forme dei mini plumcake. Ne avevo già uno in metallo antiaderente, con 8 formine. Ho pensato che un altro mi avrebbe fatto comodo, perché da otto generalmente non basta mai, e quindi ho visto questo di silicone da 9 formine, più piccole di quelle dello stampo metallico, e l'ho preso.


Ovviamente l'ho messo subito al lavoro ;-) e ho fatto questi mini plumcake che sono una vera delizia da inzuppettare nel latte della prima colazione. Il procedimento si basa su quello della torta vasetto, di cui è solo una variante, quindi ingredienti misurati col vasetto vuoto dello yogurt, tranne la farina di mandorle che ho pesato (ma che, a occhio e croce, poteva essere un vasetto).


  • 2 vasetti di kamut bio
  • 1 vasetto di farina 00
  • 95 g di farina di mandorle 
  • 1 bustina di lievito
  • 1 vasetto e 1/2 di zucchero
  • poco meno di 1 vasetto di olio di semi
  • 1 vasetto di yogurt bianco
  • 3 uova
  • buccia zestata di mezzo limone
  • 1 cucchiaino e mezzo di essenza di vaniglia
  • 100 g di mirtilli rossi (cranberries) disidratati
Accendere il forno a 180° ventilato.


La farina di mandorle si può preparare in casa. Si sbollentano le mandorle per togliere le pellicine, si fanno asciugare bene (io le ho passate 3 volte per 1 minuto al micro, senza farle tostare) e si frullano con un cucchiaino di zucchero fino a formare una granella molto sottile.


Nella ciotola dell'impastatrice, con la frusta a foglia, impastare a schiuma i tuorli con lo zucchero, aromatizzando con le zeste di limone e l'essenza di vaniglia. Quando il tutto diventa chiaro e spumoso, aggiungere l'olio a filo e lasciare che si incorpori bene.
Montare gli albumi a neve fermissima e tenere da parte.
Mescolare insieme la farina di kamut, la 00, la farina di mandorle e il lievito, quindi aggiungere a cucchiaiate questo mix all'impasto di tuorli e zucchero, aggiungendo anche un po' di yogurt quando s'ispessisce. Quando si sono esauriti farine e yogurt, alzare la velocità della frusta e lasciare che monti bene.
Togliere la ciotola dalla base e aggiungere a mano gli albumi montati a neve, mescolando adagio dal basso verso l'alto fino a totale incorporamento. Infine aggiungere i mirtilli rossi disidratati, mescolando fino a disperderli bene nell'impasto.


Suddividere negli stampi da mini plumcake. A me ne sono venuti 15, 8 di quelli più grandi e 7 più piccoli.
Infornare poggiando uno stampo per leccarda e lasciando cuocere per massimo 30 minuti. Abbassare la temperatura a 150°-160° se cominciano a colorire troppo in fretta, e invertire le leccarde (quella sotto sopra e viceversa) verso metà cottura.
Lasciar stiepidire (se si usa lo stampo di silicone, potrebbero doversi raffreddare completamente, altrimenti rimangono attaccati), sformare e far finire di raffreddare sulla gratella.


Sono veramente degli ottimi dolcetti da inzuppo, esteticamente quelli fatti nello stampo di metallo antiaderente vengono meglio, ma sono sensibilmente più grandi. La prossima volta che li faccio, voglio evitare la farina 00 e usare solo kamut e farina di mandorle.

Nessun commento:

Posta un commento

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...