martedì 2 aprile 2013

Coffee Cake Hummingbird style

Da quanto tempo che non facevo una ricetta di uno dei miei libri della Hummingbird Bakery! Su questa torta, che sta nel primo libro The Hummingbird Bakery Cookbook, avevo messo gli occhi già da un bel po', ma le cose che vorrei provare sono sempre tantissime, e il tempo sempre troppo poco.


In pratica, è una 4/4 al caffé. Buona. Forse non come altri dolci che ho provato di Hummingbird, ma direi che se si ama il caffé e si amano i dolci al caffé, questa torta si fa decisamente apprezzare ed è particolarmente gradevole da accompagnare al té o al caffé del pomeriggio. Sicuramente, di tutte le torte al caffé che ho provato a fare, questa è la migliore perché l'unica che rimanga bella soffice e umida, contrariamente alle altre che venivano sempre secche e gnucche.
Inoltre, ed è una precisazione che mi preme fare, NON E' ASSOLUTAMENTE DOLCE, nonostante la generosa quantità di zucchero. Sarà per la presenza del caffé amaro, ma non risulta essere affatto stucchevole come si potrebbe pensare.
E' anche molto facile e veloce da preparare. Consiglio di coprire col frosting il giorno dopo, o comunque solo quando la torta è ben fredda, per evitare che lo stesso si sciolga e coli dappertutto.


Io ho fatto mezza dose rispetto alle quantità fornite dalla ricetta sul libro, ed è stata più che sufficiente per un bel ciambellone di dimensioni standard. Con le quantità che danno loro ci si fa una tortona sufficiente a sfamare un reggimento!


Per la riduzione di caffé
  • 1 cucchiaio colmo di caffé solubile
  • 85 g di acqua
Per la torta
  • 225 g di zucchero fino tipo Zéfiro
  • 225 g di burro a temperatura ambiente
  • il caffé ristretto meno 1 cucchiaio che serve per il frosting
  • 4 uova
  • 225 g di farina tipo 00
  • 1 cucchiaio di cacao amaro in polvere
  • 1 bustina di lievito in polvere

    Preparare innanzitutto il caffé ristretto, facendo sciogliere il caffé solubile nella quantità di acqua SENZA zuccherare, ponendo sul fuoco e facendo ridurre della metà. Lasciar raffreddare completamente e tenerne da parte un cucchiaio che servirà per il frosting.


    Accendere il forno a 170° statico.
    Nella ciotola della planetaria con la frusta a K (foglia), cominciare a mescolare il burro con lo zucchero e il caffé freddo, e quando saranno tutti ben miscelati, cominciare ad aggiungere le uova, uno alla volta.
    In una ciotola setacciare insieme la farina col cacao e il lievito. Aggiungere questo mix all'impasto di uova burro e zucchero, un paio di cucchiaiate alla volta, fino ad esaurimento.
    Alzare la velocità della frusta e lasciar impastare finché il tutto non diventi bello gonfio e soffice.


    Versare in uno stampo da ciambella da 22 cm (io ho usato lo stesso che avevo usato qui), livellare bene (il composto non sarà fluido, ma risulterà essere piuttosto denso), infornare e lasciar cuocere per 45-50 minuti circa. Fare comunque la prova stecchino per testare la cottura.
    Far freddare completamente.

    Frosting
    • 125 g di zucchero a velo
    • 40 g di burro a temperatura ambiente
    • 12,5 ml di latte
    • 2 gocce di essenza di vaniglia
    • il cucchiaio di caffé tenuto da parte

    Nella planetaria  con la frusta a K (foglia) mescolare lo zucchero e il burro a velocità medio-bassa, fino a formare un mix dall'aspetto sabbioso/grumoso.
    In un recipiente a parte, mescolare insieme il latte, l'essenza di vaniglia e il cucchiaio di caffé tenuto da parte.
    Abbassare la velocità della planetaria al minimo e aggiungere la miscela di latte vaniglia caffé un cucchiaio alla volta.
    Una volta che tutti gli ingredienti si saranno ben amalgamati, alzare la velocità e far andare per almeno 5 minuti, finché il frosting non diventi soffice e spumoso.
    Coprire la torta con il frosting distribuito a spatolate e decorare con una spolverata di cacao amaro in polvere e scaglie di cioccolato fondente.

    3 commenti:

    1. ommamma!
      uff
      insomma
      senti, io seguo solo 3, diconsi e sotolineonsi 3, foodblogs, e null'altro. il mio blog-non-fud langue in agonia, poraccio, ché non ho tempo di curarlo, non ho facebook né twitter né ask, nulla. solo seguo 3, diconsi e sotolineonsi 3, foodblogs. di questi già ho un sacco di ricette stampate e schedate in un raccoglietore titolato "da fare"..... ma questi 3, diconsi e sotolineonsi 3, foodblogs continuano a postare ricette da stampare e schedare nel raccoglitore titolato "da fare", tipo questa, appena stampata e che appena arrivo a casa schederò nel raccoglitore ecc.
      uno di questi 3, diconsi e sotolineonsi 3, foodblogs E' IL TUO, e mò te lo dico: NON CE LA POSSO FARE!!!
      :)))))))))

      RispondiElimina
      Risposte
      1. Ma dove sta il problema? E tu continua a stampare e a mettere in lista. Quando puoi, fai ;-)
        Questa merita... oltre ad essere buona, è anche facile e veloce da fare: figurati che non si deve neanche montare a neve gli albumi! XD
        Ciao!!! :-)

        Elimina
    2. bene, grazie...ora sono più tranquilla....più tardi vado a comprare un altro raccoglitore :-DDD
      ciao cara buongiorno!!

      RispondiElimina

    LinkWithin

    Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...