lunedì 18 marzo 2013

Goulasch ungherese

Questa ricetta per fare il goulasch ungherese l'ho trovata su Cucina in Simpatia, e da quando l'ho provata la prima volta ho deciso che sarebbe diventata la "mia" ricetta. Io ho solo sostituito lo strutto con l'olio evo (lo so che nell'originale ci va lo strutto, ma insomma...) e ho aggiunto anche la paprika piccante a quella dolce.


Cottura rigorosamente nel coccio, meglio se di argilla refrattaria.
Provatelo, merita veramente!
  • 1/2 kg di spezzatino di manzo o vitellone
  • 250 g di cipolla
  • 2 spicchi d'aglio
  • 300-350 g di patate
  • 1 peperone verde
  • 400 g di polpa di pomodoro
  • 1 bicchiere di vino rosso
  • 1/2 litro circa di brodo caldo
  • 1 cucchiaio di farina
  • maggiorana, cumino, pepe nero al mulinello, paprika dolce, paprika piccante
  • olio evo, sale

Scaldare la pentola di coccio e quindi scaldarvi anche l'olio. Affettare sottilmente la cipolla e metterla ad appassire nell'olio caldo. Quindi aggiungere anche i tocchi di carne e farli rosolare. Bagnare col bicchiere di vino rosso e far evaporare. Quindi aggiungere la farina e mescolare. Aggiungere anche gli odori e le spezie e mescolare ancora, e infine coprire col brodo (o acqua calda e brodo granulare/dado).


Lasciar cuocere per circa 40 minuti col coperchio leggermente sollevato, e nel frattempo sbucciare le patate e tagliarle a tocchetti. Lavare, togliere picciòlo e semi e tagliare anche il peperone, quindi aggiungerli allo spezzatino insieme col pomodoro, salare e far cuocere ancora 25 minuti circa, o comunque finché carne e patate non siano morbide.


Il puccino è irresistibile, impossibile non fare la scarpetta. Oppure servire con una bella polenta bramata, come ho fatto io.

1 commento:

  1. buono, questo mi ricorda la mia vacanza di tanti anni fa a Budapest, un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...