giovedì 24 gennaio 2013

Tortiglioni con pesto al basilico, pomodorini secchi e mandorle

Questa è un'idea, diciamo pure un'altra variante con pesto al basilico, per condire la pasta in modo rapido e gustoso. L'ho vista tempo fa sul blog di Pat e mi sono segnata che andava provata il prima possibile. E' veramente buono, una risorsa da tenere a mente quando si ha poco tempo e grandi scorte di pesto al basilico nel freezer :-)


  • 80 g di tortiglioni
  • 5 pomodorini secchi
  • 7 mandorle
  • pesto al basilico q.b. ad amalgamare il tutto (circa 2 cucchiaini, o più se gradito)
Intanto che la pasta cuoce, tritare grossolanamente nel mixer (vista la quantità davvero ridotta, io ho usato quello del Minipimer) i pomodorini e le mandorle. I pomodorini vanno lasciati nature, non serve ammorbidirli in acqua e aceto come si fa di solito.


Scolare la pasta e condirla col pesto e il trito di pomodorini e mandorle. Eventualmente spolverizzare con un po' di parmigiano grattugiato, se gradito.
Deliziosi!

14 commenti:

  1. e vabbè, tutto ieri che cerco una ricettina con i pomodori secchi appena comprati...potevi dirmelo no??? :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma cara, bastava chiedere! Guarda quante ricettine ti propongo coi pomodorini secchi http://muffins4all.blogspot.it/search/label/pomodori%20secchi :-)
      Buona giornata!

      Elimina
    2. capperi! ma quanto è grande il tuo blog???? e dire che pensavo di averlo spulciato per benino :( e invece sono appena alla c, capperi!!! (capperi? ma non erano pomodori secchi? mah:)
      grazie! in effetti il box laterale "etichette" ha un suo perché, solo che io me lo dimentico :)
      non mi basterà la bustina di pomodori secchi, sono tutte ricette buonissime! vabbè ti farò sapere (nel frattempo, si è rotta l'impastatitrice, dovevo fare il tuo pane alla salvia e le brioches, ma la povera non ha retto allo stress panettonistico).
      buonissima giornata a te!

      Elimina
    3. Nooooooooooo!!!!!!!!! l'impastatrice rotta nooooooooooo!!!!!!! devi farla riparare subitissimo... io mi sentirei mancare il respiro se la mia mi piantasse in asso!!! :'(

      Elimina
    4. fatti gli strozzapreti (quanto mi piace sto nome!!) con pesto al basilico, pomodorini secchi e mandorle della minpeppex, buonissimi!

      Elimina
    5. Non ci credo... sei anticlericale anche tu??? Fantastica! più ti conosco e più mi sei simpatica!!!
      Un sorriso! :-)

      Elimina
    6. ahahahah!! un pochino....no, forse un po'....beh direi abbastanza....insomma, sì!!!
      (avevo lasciato un commento negli amaretti di voltaggio, se l'è magnato qualcuno, mi sa, uno a caso, Blogspotte detto anche Magnacommenti Denoiantri :)))
      ps. sei simpaticissima, oltre che una generosissima dispensatrice di ricette, ti ho letta anche di là, su wordpress.
      buona giornata!

      Elimina
    7. Essì, non ho trovato altri commenti da moderare sugli amaretti di Voltaggio, oltre a quelli di ieri, per cui dev'esserselo magnato proprio blogspot... qua tutti pensano a magnà! :-D
      Buona giornata anche a te!

      Elimina
  2. Squisiti per davvero Concetta, tutti ingrfedienti che si legano a meraviglia tra loro :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non solo: con poco, riesci a preparare un primo veloce che non sia una banale pasta al burro, ed è un tantinello più sfizioso di una semplice pasta al pesto. Quanto mi piacciono a me queste soluzioni!!! ;-)
      Baciotti!

      Elimina
  3. Ciao cara, ormai m'è venuto sto trip di raccontarti le tue ricette :)
    avevo preparato questo pesto, e m'era rimasto in eccesso, così l'ho surgelato e provvidenzialmente utlizzato la settimana dopo ché m'ero scordata di preparare il pranzo la sera prima (noi donne dobbiamo inventrci la qualunque per la famiglia, guai a distrarsi n'attimo!).
    nemmanco due giorni dopo mia figlia, che mangia poco ed è tutta schifiltosina, "mamma, ma quel pesto dell'altro giorno c'è ancora?", e no, l'avevo finito, usato due volte in 10 gioni! e l'ho dovuto rifare, è diventato il piatto preferito di mia figlia!
    e riflettevo, a volte cerchiamo d'inventarci chissà ché, delirii di panettoni, lievitazioni infinite, ricerca dell'ingrediente che producono solo in lapponia, termometri per misurare al millesimo di grado la temperatura giusta, e poi basta niente per far contenta una ragazzetta schifiltosetta :)
    mah, misteri della...fame!
    buondì!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahahah!!! :-D I figli... so' piezz' e core!!! XD

      Elimina
  4. errata corrige: chissà che oppure chissacché.
    (scusami, mia figlia è schifiltosa con cibo, io con l'itagliano:)))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sinceramente non me n'ero neanche accorta ;-)

      Elimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...