sabato 8 dicembre 2012

Torta sofficissima al cacao senza uova e senza burro

Questa torta al cioccolato è stratosferica! Mamma mia, è di una bontà unica: morbidissima, umida e cioccolatosa da svenire. Credo sia una variante della BilBolBul, che mi risulta sia famosissima, anche se io non l'ho mai fatta né mangiata. Tuttavia, come la BilBolBul non ha né uova né burro, solo pochissimo olio di semi, ma veramente una quantità irrisoria.


Ma la vera genialata di questa ricetta, per cui devo ringraziare la creatività della mia amica Giulia, è l'aver impiegato due mele frullate al posto di una parte del latte. Genialata perché sono convinta che, se questa torta è così umida, è proprio per la presenza della mela.


Perciò, se andiamo a tirare le somme:
- zero uova
- zero burro
- pochissimo olio di semi
- due mele
direi che si possa parlare di una torta golosa e lussuriosa ma, al tempo stesso, amica della linea e del colesterolo, soprattutto se si usa latte parzialmente scremato, come ho fatto io.
Raccomando di provarla, perché a tutti i pregi testé elencati, bisogna aggiungere anche quello della facilità e rapidità di realizzazione. Cos'altro si può chiedere a una torta al cioccolato???

  • 200 g di farina 00
  • 75 g di cacao amaro in polvere
  • 150 g di zucchero semolato
  • 1 bustina di lievito
  • 2 mele
  • 40 g di olio di semi
  • latte q.b.
  • 1,5 cucchiaini di essenza di vaniglia (o altro aroma a piacere)
Pre-riscaldare il forno a 160° ventilato.
Nella ciotola dell'impastatrice, mescolare la farina col cacao, lo zucchero e il lievito.


Sbucciare e frullare le due mele, quindi, nello stesso bicchiere in cui le si è frullate (io ho usato il Minipimer), aggiungere tanto latte quanto basta per arrivare a 450 ml e mescolare bene.
Con la frusta a pala in funzione a bassa velocità, versare questo intruglio di mele e latte negli ingredienti secchi, quindi anche l'olio e l'aroma.
Alzare la velocità dell'impastatrice e far mescolare fino a che il composto non diventi cremoso e vellutato.


Versare in una tortiera imburrata (o di silicone) da 22 cm e infornare, facendo cuocere per 40-45 minuti, regolandosi col proprio forno. In ogni caso, fare la prova stecchino per testare la cottura.
Lasciar freddare, sformare e... godere! :-D

16 commenti:

  1. osiamo farla anche senza glutine??

    tanto oggi son di corvée in cucina... la metto in lista

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vale, l'hai mai fatta la bilbolbul senza glutine? nel caso la trovi da Olga, o anche su CIS. Sono (quasi) la stessa cosa, puoi prendere spunto da quella per il tipo di farina da usare.
      Comunque tu hai sglutinato cose ben più complesse, con questa ci riesci di sicuro, e farai felice i ragazzini perché è una torta al cioccolato veramente favolosa ;-)
      Baciuz!

      Elimina
  2. E se al posto del latte parzialmente scremato uniamo latte di riso possiamo dire che è pure VEGANA!!!!

    RispondiElimina
  3. Ho capito tutto, volevo quasi provarla, poi mi sono ricordata che non ho l'impastatrice e le mie braccia hanno la forza di uno stracchino... e ho deciso di farmela fare da qualcuno più bravo :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai fatto bene a mettere al lavoro l'omo de casa, comunque per questa torta ho usato l'impastatrice solo perché ce l'ho, perché se ne può fare benissimo a meno ;-)
      Fatemi sapere se v'è piaciuta :-)

      Elimina
  4. Risposte
    1. Eh sì, ci credo: basta fare come suggerisce l'amica Iris più sopra, usare il latte di riso, o un qualsiasi altro latte vegetale, ed ecco che diventa vegan... proprio come la vuoi tu ;-)
      Ciao!

      Elimina
  5. rieccomi :)
    ormai ti ho beccata e non ti mollo più :) mentre sono in ufficio (lo so, non si dovrebbe, tu non dirlo a nessuno), ogni tanto, RARAMENTE (ecco, così mi sento meno in colpa:), gironzolo nel tuo blog. Vi trovo tantissime affinità olfattive e degustative, oltre alla predilezione nei lievitati per la minima quantità di lievito di birra ho scoperto in un'altra ricetta il comune sentire (vero piacimento:) per l'abbinamento cioccolato-arancia.
    In questa torta, per esempio, io aggiungo zeste di arancia grattugiata, oppure scorzette d'arancia homemade frullate, o, vera goduria, fiocchetti di marmellata, sempre fatta in casa, di marmellata sparsi qua e là nell'impasto prima di infornare.
    (appena le scarico dalla macchinetta, ti linko le foto del panettone eh?)
    buonissima giornata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ottima pensata! Io non l'ho ancora fatto perché la prima volta ho messo la vaniglia e la seconda, dato che l'avrei farcita con crema al caffé, ho rimesso la vaniglia per non creare un eccessivo contrasto di sapori, ma comunque la proverò con l'arancia al più presto.
      Sarò felicissima di vedere le foto del tuo panettone, attendo con impazienza!
      Buona giornata anche a te!

      PS: al lavoro... ehm... sottovoce... siamo complici! ;-)

      Elimina
  6. dimenticavo! non ci ho mai messo le mele, però mi viene umida lo stesso, forse perché oltre al cacao aggiungo un po' di cioccolata fondente sciolta a bagnomaria.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In effetti, questa ricetta nasce senza mela, solo col latte, e tutti dicono che anche così rimane morbidissima e umida. L'inserimento della mela è nata perché l'amica che mi ha passato la ricetta aveva queste due mele che stavano iper-maturandosi, allora per non farle fracicà del tutto, le ha usate così... pensa te! :-)

      Elimina
    2. Io ho usato 2 pere (anche loro stavano trapassando) e solo 1/2 bustina di lievito.
      In piu' l'ho cotta nello stampo da plum cake con carta da forno.
      Buonissima comunque

      Elimina
    3. Ben sono contenta che ti sia piaciuta :-)
      Grazie anche per avermi fatto sapere che l'hai fatta con le pere. E' da tanto che vado dicendo che voglio provare anch'io, ma siccome le pere non le compro spesso, e non mi viene mai in mente di prenderle apposta per fare questa torta, non ci ho ancora provato. Ora debbo mettermici d'impegno ;-)
      Ciao!

      Elimina
  7. Ciao...questa ricetta sembra favolosa!Ma io attualmente ho solo una barretta di cioccolata al latte da 100 grammi...secondo te potrebbe sostituire il cacao amaro in polvere e magari parte dello zucchero?
    Grazie, Martina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Martina. Innanzitutto, mi preme precisare che le ricette che ci sono sul mio blog le ho provate tutte. Non sono dei copiaincolla da altri siti, e le foto che vedi sono fatte tutte da me alle pietanze che realizzo. Dove voglio arrivare con questo? a farti capire che se segui le ricette così come le dò, fedelmente e alla lettera, hai ottime probabilità di ottenere un risultato identico al mio. Se mi chiedi se puoi sostituire questo con quello, o modificare le dosi o il procedimento, io non posso garantirti nulla.
      Fatta questa premessa, puoi provare a fare la torta con una tavoletta di cioccolato al latte, se vuoi, ma non aspettarti che ti venga una torta scura scura e cioccolatosa come quella della foto. Forse verrà comunque una buona torta, ma sarà un'altra cosa ;-)
      Ciao!

      Elimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...