giovedì 22 novembre 2012

Gratin di zucchine con riso basmati, ma...

... il riso basmati secondo me non è il più indicato. Vabbé, procediamo per gradi.
La ricetta originale è di Jamie Oliver, a me è stata data dalla mitica Elokia, e ad essere sincera, questa è la seconda volta che la faccio. La prima volta, invece di rileggermi attentamente la ricetta prima di fare la spesa, sono andata a memoria, col risultato che ho comprato cose che non c'entravano niente (prosciutto cotto), e ho omesso invece, di comprare altri ingredienti previsti (panna acida), oppure li ho comprati nel formato sbagliato (emmenthal a fettine sottili, anziché il tocco da poter grattugiare). Inoltre, c'era un passaggio nel procedimento che non mi convinceva: il riso doveva subire una breve precottura in pentola, prima di andare in forno. Ovviamente alla fine, trattandosi di basmati, non tenne la cottura. Insomma, per essere buono, il gratin era buono, ma avevo già deciso che sarebbe stato da rifare alla prima occasione. L'ho avuta poco tempo fa, con quelle che credo ormai sono state le ultimissime zucchine bio di quest'anno (veramente, mi ero anche stupita d'averle trovate nella cassetta, ormai pensavo che fossero già finite da un pezzo!).


Posto la ricetta con gli ingredienti originali (no, non tutti: Jamie parla di usare il grasso d'anatra, che io ovviamente ho sostituito con l'olio evo) più una mia aggiunta, il curry, che secondo me ci sta benissimo. Il procedimento invece è il mio, quello che ho preferito seguire la seconda volta che l'ho fatto.
  • 6 zucchine medie
  • 3 cipolle
  • 150 g di emmenthal grattugiato
  • 180 g di panna acida (1 vasetto)
  • 180 g di riso basmati (ma anche no...)
  • 1/2 litro di brodo vegetale (o vegetale granulare XD) caldo
  • olio evo, sale, pepe nero al mulinello e curry in polvere, quest'ultimo a volontà

Accendere il forno a 190° statico.
Affettare sottilmente sia le cipolle che le zucchine. Scaldare qualche cucchiaio d'olio in una casseruola e mettervi ad appassire le cipolle. Quando saranno tenere, aggiungere le zucchine e tenerle sul fuoco giusto 5 minuti, salando pepando e spolverizzando generosamente col curry, e mescolando bene per far amalgamare tutti i sapori.
Fuori dal fuoco, mescolare in una terrina il riso con metà delle zucchine/cipolle, metà dell'emmenthal grattugiato, la panna acida, sale, pepe e ancora altro curry.


Versare in una pirofila da forno leggermente unta con olio evo, livellare bene, e quindi coprire col resto delle zucchine (devono proprio formare una coltre, che preserverà il riso dall'essiccarsi troppo in cottura), ancora sale pepe e curry, il resto del formaggio spolverizzato uniformemente, e il brodo caldo.
Infornare e lasciar cuocere 20 minuti, più altri 5 minuti circa solo di gratin, per far dorare la superficie.
Lasciar riposare qualche minuto prima di tagliare e servire.
La mia conclusione è che è buonissimo, ma il basmati non va bene, è un riso troppo delicato per poter sopportare una cottura in forno. Lo rifarò, usando però un riso più resistente, magari proprio un riso per pilaf.


Jamie parla di questa ricetta come di un contorno, che può anche starci se queste dosi servono per 6-8 persone. Io preferisco considerarlo un piatto unico per 3 porzioni, sazia con gusto e non appesantisce.
Grazie a Elisa per la ricetta, davvero molto gradita e apprezzata! ;-)

1 commento:

  1. sai che non ho mai preparato un gratis con il riso, mi hai dato una bella idea, un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...