sabato 11 agosto 2012

Coconut cheesecake

Fa caldo, vero? Un caldo spossante, devastante... un caldo che invita al dolce far nulla e alla voglia di cose fresche. E siccome le cose fresche non si fanno da sole, la prospettiva di preparare una cosa fresca e golosa, senza dover assolutamente usare il fuoco, sollecita la voglia di fare che alla fine ha la meglio sulla pigrizia.

E cosa c'è di più fresco e gratificante di una bella cheesecake, magari al cocco, per rimanere in tema d'estate e di spiagge tropicali? Questa è una ricetta che ho trovato sul sito della Philadelphia, e che io ho leggermente cioccolatizzato, tanto perché mi piace l'abbinamento di gusto cocco-ciocco. 
  • 180 g di biscotti secchi (io ho usato metà McVities e metà cantuccini al cioccolato, tutto cioccolato, sia il biscotto che i pezzettoni di cioccolato fondente)
  • 100 g di burro fuso
  • 500 g di Philadelphia classico
  • 400 g di latte di cocco
  • 120 g di zucchero a velo
  • 10 g di colla di pesce
  • 2 cucchiaiate colme di farina di cocco
  • i semi di una bacca di vaniglia
  • gocce di cioccolato fondente q.b.
  • farina di cocco + cioccolato fondente a scaglie per decorare
  • 1 stampo a cerniera da 22 cm


Innanzitutto, fondere il burro e nel mixer ridurre i biscotti in farina. Amalgamarli e stenderli nello stampo a cerniera, dopo aver coperto il fondo con un foglio di cartaforno e imburrato i bordi. Livellare bene e mettere in frigo a compattare.
Dopo aver fatto ammorbidire la colla di pesce in una ciotola d'acqua fredda, farla sciogliere in 2-3 cucchiai di latte di cocco, tolti dalla dose prevista, e portati ad ebollizione in un pentolino. Tenere da parte e far stiepidire.
Versare nella ciotola dell'impastatrice tutto il Philadelphia con lo zucchero a velo e i semi di vaniglia e avviare la frusta a K a bassa velocità. Aggiungere il latte di cocco e le due cucchiaiate di farina di cocco.


Versare a filo il latte di cocco in cui si è sciolta la colla di pesce, tenendo sempre la frusta in movimento a bassa velocità, quindi alzare la velocità e far montare per 2-3 minuti. Spegnere e aggiungere le gocce di cioccolato, mescolando con un cucchiaio per farle disperdere uniformemente.
Versare nello stampo sulla base di biscotto e livellare bene, quindi porre in frigo a rassodare almeno per una nottata. Cospargere con la farina di cocco e le scaglie di cioccolato dopo 2-3 ore di riposo in frigo.


Al momento di sformare, passare un lama di coltello tutto intorno al bordo, rimuovere l'anello e la base dello stampo e porre delicatamente sulla tortiera. Tenere in frigo fino al momento di servire.
Sul sito della Philadelphia questo dolce viene proposto senza cioccolato e decorato con gli alchechengi... peccato che gli alchechengi si comincino a trovare da settembre in poi :-(

2 commenti:

  1. oooohhhh ma sai che la trovo davvero interessante?!??! Ora cerco di mettere un po' di ordine tra le mie idee e tutto il materiale che ho scovato e poi prenderò una decisione (vorrei farla per domenica). Ti farò senz'altro sapere cos'ho combinato. Per il momento: GRAZIE MILLE del tuo suggerimento!!!!!!!!!!!!!!!!! :-)) Un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questa che vedi in foto la feci per me.
      Poi ne feci un'altra che portai ad una cena. Sapevo che il cioccolato non era particolarmente gradito, allora feci la base semplice coi McVities, niente gocce di ciocco, e sopra la decorai con frutti di bosco misti, mirtilli, lamponi, ribes... passati prima nell'albume leggermente sbattuto e poi nello zucchero semolato per creare l'effetto "brina". Un figurone! Bella da vedere e buona da mangiare, peccato non aver potuto fare le foto.

      Elimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...