lunedì 6 febbraio 2012

Zuppa di ceci

A dir la verità, questo post non lo scrivo per dare chissà quale fantastica ricetta di zuppa di ceci... credo che la zuppa come la faccio io non abbia niente di particolare rispetto a qualsiasi altra zuppa equivalente.
No, il motivo vero per cui scrivo questo post è per ringraziare la mia carissima amica Iris, che ha voluto regalarmi un pacchetto di ceci di Cicerale per farmeli assaggiare, dato che lei li trova speciali.
Ed io pure ;-)
Sono veramente buoni, non solo per il sapore, ma per la compattezza che riescono a mantenere: restano perfettamente integri, pur essendo cotti al punto giusto... veramente speciali!
Grazie Iris, per il regalo davvero apprezzato e squisito!


Per 2 porzioni abbondanti:
  • 150 g di ceci secchi di Cicerale
  • 2 spicchi d'aglio
  • 1 rametto di rosmarino
  • 4 cucchiaini di olio evo (anche di più se non si ha ragione di misurare i grassi)
  • acqua q.b.
  • 75 g di pasta
  • pepe nero macinato sul momento
  • peperoncino
Innanzitutto, mettere i ceci a bagno per non meno di una notte, io ce li ho tenuti per circa 18 ore.
In una pentola, possibilmente una legumiera di coccio, far rosolare nell'olio gli spicchi d'aglio e il rosmarino. Quando l'aglio è dorato, aggiungere i ceci scolati dall'acqua in cui sono stati fatti rinvenire e lasciarli rosolare un po', mescolando col cucchiaio di legno.


Allungare quindi con acqua, il livello dev'essere il doppio di quello dove arrivano i ceci. Salare, incoperchiare e portare a bollore, quindi portare a cottura col coperchio leggermente sollevato. Non sono in grado di dare un tempo di cottura preciso, non ho guardato l'orologio. Provare a assaggiare i ceci dopo circa 45 minuti per testarne la cottura.
Quando sono cotti, col frullatore ad immersione dare una veloce triturata giusto quel tanto che basta ad addensare un po' l'acqua di cottura: a me piace sentire il cece intero sotto i denti, perciò non li passo molto. Aggiungere quindi la pasta e far bollire ancora tutto insieme, finché anche questa non sarà cotta. Se l'acqua di cottura fosse troppo poca, aggiungere ancora acqua calda e aspettare che arrivi ad ebollizione prima di buttare la pasta.


Impiattare e servire con una macinatina di pepe nero su ogni porzione e, se gradito, del peperoncino... io ci ho messo un cucchiaino di piri piri oil ;-)

3 commenti:

  1. Buona, io adoro i ceci!! e con sto freddo poi...la vorrei subito!

    RispondiElimina
  2. Ciao Romy! Sì, con questo freddo le zuppe sono proprio quel che ci vuole. Questi ceci di Cicerale poi sono veramente speciali... se ti capita di trovarli provali, ti sorprenderanno!
    Ciao!

    RispondiElimina
  3. I cecetti miei!!
    Ero convinta di avere lasciato anche qui un commento, si vede che era il periodo in cui il pc mandava i commenti solo quando lo diceva lui ihihihi Sono contentissima che ti siano piaciuti, così ad agosto già so a chi dovrò prenderne ancora ;)

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...