giovedì 26 gennaio 2012

Biscotti al cedro e rosmarino

Questi biscotti li ho visti sul blog di Stefania Nuvole di Farina e mi ha subito incuriosito l'insolito abbinamento del cedro col rosmarino in un biscotto dolce. Inoltre, aggiungi pure che ultimamente sono un po' in fissa col cedro... insomma, dovevo provarli! erano diventati una mania ossessivo-compulsiva, per cui... eccoli qui!


Sono davvero semplici e veloci da preparare, per una ventina di biscottini servono:
  • 1 cedro, succo e scorza grattugiata (solo la parte gialla)
  • 2 cucchiaini di rosmarino tritato finemente
  • 200 g di farina 00
  • 50 g di burro
  • 50 g di zucchero (io di solito uso lo Zéfiro)
  • 1 uovo
  • zucchero a velo q.b.
A differenza di Stefania che ha lavorato di olio di gomito, io ho fatto lavorare il mio schiavo Ken ;-P Ho messo il burro nella ciotola e con la frusta a K azionata a bassa velocità, l'ho ammorbidito. Quindi ho aggiunto lo zucchero, facendoli amalgamare bene. Poi ho messo anche il succo e la scorza di cedro e il rosmarino, e ho fatto incorporare bene anche questi. Poi ho inserito il tuorlo, lasciando che venisse completamente assorbito, e infine la farina, una cucchiaiata alla volta, fino a completo esaurimento.
Alzando la velocità, ho lasciato che tutti gli ingredienti si fondessero insieme a formare un impasto morbido tipo frolla. Quindi l'ho tolto dalla ciotola e, manipolandolo sul piano di lavoro, gli ho dato la forma di un salsicciotto, che ho avvolto nella pellicola alimentare e messo in frigo a rassodare.


Io faccio così, perché mi trovo molto bene a formare i biscotti affettando il salsicciotto, ma se si preferisce usare le formine tagliabiscotti, allora si può formare la tradizionale "palla" che, dopo un adeguato periodo di riposo in frigo, si potrà stendere col mattarello.


Una volta formati i biscotti, scaldare il forno a 180° statico, sbattere leggermente l'albume avanzato con una forchetta e spennellarlo sui biscotti, spolverizzando poi con lo zucchero a velo.


Infornare a far cuocere per 15-20 minuti, e comunque fino a doratura dei bordi.
Sono biscotti profumatissimi... io non ho resistito e ne ho provato uno appena la temperatura consentiva di addentarlo senza ustionarsi, ma si gustano molto meglio se fatti freddare completamente.


Davvero molto particolari, grazie a Stefania per la ricetta!

10 commenti:

  1. wowwwwwwwwwww che particolarita'!!!!! gustosiiii ^_^

    RispondiElimina
  2. grazie a te per averli provati ^^ Anche io sono in fissa con il cedro, mi sta frullando per la testa di provarlo anche per qualche primo piatto...Un abbraccio

    RispondiElimina
  3. min che biscotti particolari....vorrei provare a farli gf...poi ti diro...un abbraccio
    Simo

    RispondiElimina
  4. min....interessanti questi biscotti....proverò a farli gf!!
    Un abbraccio

    Simo

    RispondiElimina
  5. Ciao Simo! sì, sono molto particolari... non dovrebbero essere difficili da fare GF, se ci provi poi fammi sapere se ti sono piaciuti! ;-)

    RispondiElimina
  6. Effettivamente l'abbinamento è alquanto insolito ma hanno un aspetto davvero delizioso e quindi so già che potrebbero piacermi!
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  7. Oggi ci ho finalmente provato!! ora il salsicciotto è in frigo,mi sarei mangiata l'impasto crudo ;-)
    Vediamo come andrà la cottura, in caso poi scrivo che farine ho usato...magari interessa a qualche celiaca/o ;-)
    Buona domenica!
    Simo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Brava Simo! Aspetto di sapere se ti sono piaciuti e come li hai fatti GF. E del resto, se ti hanno soddisfatto e ne hai voglia, sentiti pure libera di condividere la tua versione con le farine GF su CIS o dove ti farà piacere ;-)
      Buona domenica anche a te, bacione!

      Elimina
  8. Eccomi!!! cotti e assaggiati :-)
    Premesso che ,quando ho visto il cedro da un fruttivendolo, nn ricordavo quanti ne servissero e ne ho comprati 2, ho raddoppiato tutte le dosi...una bella teglia piena!!
    l'unica differenza con la tua ricetta è la farina...ho dovuto unire + farine xchè ero sprovvista di alcune...
    400 g così suddivisi: 210 mix x crostate di felix , 140 fibrepast farmo x crostate e 50 mix B...
    forse,ma forse, ho un po' esagerato raddoppiando....ma cosa potevo fare...il secondo cedro si sarebbe offeso ;-)
    hanno un gusto molto particolare....bisogna assaggiarli...:-)
    Grazie ancora!!!
    Simo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' vero, il gusto è particolare, difficile descriverlo a parole.
      Comunque ricordo che mi piacevano di più freddi che tiepidi... secondo me, domani ti piaceranno di più ;-)
      Grazie a te per averli assaggiati... ciao!

      Elimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...