venerdì 16 dicembre 2011

La riduzione di aceto balsamico

Ormai sono sempre di più coloro che vi ricorrono, anche tra gli chef. Consente di dare un tocco di sapore in più ai nostri piatti, migliorando nettamente la qualità di un aceto balsamico mediocre, e senza dover fare ricorso a pregiati e costosissimi aceti balsamici che sicuramente non useremmo per la cucina di tutti i giorni.


Generalmente viene preparata sul momento. Io invece, preferisco farla e tenerla, così quando mi serve ce l'ho già pronta. Per farla, seguo le indicazioni che vengono date da Jo di Cucina in Simpatia.
  • 2,5 dl di aceto balsamico
  • 1 cucchiaino di miele
  • 3 chiodi di garofano
  • 1-2 stecche di cannella
  • 3 bacche di ginepro schiacciate
Pongo tutto in un pentolino e metto sul fuoco, lasciando bollire a fuoco lento finché il liquido non si sia ridotto almeno della metà. Più lo si fa ridurre, e più verrà "sciropposo", e quindi congeniale per decorare i piatti coi classici "ghirigori".


Far raffreddare e usare subito, oppure mettere in una bottiglina da conservare per usi futuri. Credetemi, da quando l'ho scoperta, non me la faccio mancare mai nella dispensa!

4 commenti:

  1. Ottima indicazione! La sento sempre ma non avevo idea di come si facesse. Così ora non comprerò + la glassa ;)

    RispondiElimina
  2. Ciao Anna Lisa! Vedrai che con questa la glassa non ti servirà più ;-)

    RispondiElimina
  3. Non la conoscevo, brava, e ottimo consiglio, un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  4. Meravigliosa! Le spezie le danno un tocco particolare *___*
    Me la salvo. =D

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...