giovedì 22 settembre 2011

Spezzatino di pollo con yellow curry paste e yogurt

Chi mi legge con assiduità forse si ricorderà che qui avevo parlato dello yellow curry paste.


La ricetta di cui mi accingo a scrivere impiega anch'essa questo ingrediente orientale, perciò la consiglio a chi ama le pietanze etniche, in particolare quelle della cucina thailandese.

  • 800 g circa di pollo a pezzi
  • un pezzetto di peperone cornetto rosso, un pezzetto di carota, qualche patata novella, 2-3 pomodorini ciliegino
  • 3 cucchiai di yellow curry paste
  • 1 vasetto di yogurt greco, va bene anche quello con solo il 2% di grassi
  • 33 cl di birra
  • 3 foglie di limone (sì sì, avete letto bene: foglie di limone... ci andrebbero le foglie di lime, ma quelle sono più difficili da reperire ;-P )
  • 1 cucchiaino di zucchero
  • 1-2 cucchiai di olio evo
  • 1 bicchiere e 1/2 di riso thai jasmine
  • 3 bicchieri (della stessa misura di quello usato per dosare il riso) di acqua
  • una piccola presa di sale grosso e curry in polvere, quantità a gusto
In una casseruola antiaderente, far rosolare i pezzi di pollo nell'olio e dopo qualche minuto, aggiungere anche le verdure e le patate novelle. Raccomando caldamente di non usare più di 1 max 2 cucchiai di olio.
Nel frattempo che il pollo si rosola, sciogliere lo yellow curry paste in un altro pentolino con un terzo dello yogurt e le foglie di limone  ben lavate ed asciugate e spezzettate con le mani. Se il mix di curry paste e yogurt dovesse apparire troppo denso, diluire con qualche goccio di latte.


Versare la birra nella casseruola col pollo rosolato e le verdure e quando comincia a bollire, aggiungere il mix di curry paste e yogurt, lo zucchero e anche i 2/3 restanti di yogurt. Incoperchiare, abbassare la fiamma e far cuocere a fuoco dolce. Io non metto sale, trovo che il curry paste sia già fin troppo saporito. Lasciar cuocere finché il pollo non abbia raggiunto la tenerezza desiderata e il sugo non si sia ristretto.


Nel frattempo, far bollire l'acqua col sale e il curry e mettervi a cuocere il riso, preventivamente sciacquato sotto l'acqua corrente per togliere l'amido, fino a totale assorbimento del liquido, quindi spegnere la fiamma, incoperchiare e lasciare che il riso finisca la sua cottura.
Servire impiattando la carne sopra un letto di riso, il tutto generosamente condito col sugo di cottura del pollo. Ah, le foglie di limone non dovete mangiarle, se non volete! ;-P

DISCLAIMER: prima che a qualcuno venga in mente di denunciarmi per tentato omicidio, se non siete amanti, MOLTO AMANTI, dei cibi piccanti, lasciate perdere questa ricetta e tutte quelle che impiegano il curry paste, giallo verde o rosso che sia. Le pietanze che impiegano questo ingrediente sono piccanti ben oltre la soglia di tolleranza umana del dolore perciò, se nun c'avete er fisico, lassate perde! ;-)

6 commenti:

  1. 'bbono
    adoro il curry ed il piccante ^_^

    RispondiElimina
  2. Buona, una ricetta veramente esotica, ciao SILVIA

    RispondiElimina
  3. bellissima ricetta
    molto saporita e naturalmente profumata
    a presto ciao!!!

    RispondiElimina
  4. Quanto lo mangeri volentieri!! Sono in astinenza da cibi piccanti!!!

    RispondiElimina
  5. Io non ho il fisico! ma mi piace leggere ricette con nuovi ingredienti, il tuo piatto si presenta molto bene. Buon w.e., Laura

    RispondiElimina
  6. Bella ricetta, alquanto insolita!
    Un abbraccio!

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...