venerdì 20 maggio 2011

Strangolapreti con pesto genovese e mazzancolle

Questo è un primo semplicissimo e velocissimo da preparare, che appaga il gusto senza lasciare nessuna zona grigia. La ricetta originaria l'ho presa qui e prevede l'uso delle pappardelle che io non avevo, ma vi assicuro che anche gli strangolapreti freschi ci si sposano benissimo.


Per 4 porzioni occorrono:
  • 400 g di strangolapreti
  • pesto genovese preparato sul momento secondo le vostre abitudini
  • 200 g di mazzancolle fresche
  • 1 spicchio d'aglio
  • 1 cucchiaio di pangrattato
  • olio evo, vino bianco, sale se necessario
Preparare il pesto e, intanto che bolle l'acqua per la pasta, togliere la testa e il carapace alle mazzancolle e saltarle molto velocemente in una padella con l'olio e lo spicchio d'aglio, sfumando col vino bianco.
In un altro padellino, far tostare il pangrattato senza aggiungere grassi.
Quando la pasta è cotta, scolarla e spadellarla con le mazzancolle aggiungendo il pangrattato e, solo alla fine e a fiamma spenta, il pesto genovese.


Sentirete che meraviglioso che è l'accostamento del pesto col pesce, assolutamente irresistibile!

5 commenti:

  1. penso che anche gli spaghetti (o peggio le penne lisce) ci sarebbero state bene! Davvero ottimo abbinamento!

    RispondiElimina
  2. Pasta con un sugo stratosferico, bravissima. Ascolta, mi sono scompisciata pensando al gatto che guarda il buco dello scarico...It era davvero inquietante. Un bacione.

    RispondiElimina
  3. Che fame gia di primo mattino solo a guardare in foto questo delizioso piatto.

    PS: ho trovato questo link sugli animali ed è bellissimo: http://www.youtube.com/watch?v=8q1ZEH2-N1M&feature=player_embedded

    Buon fine settimana

    RispondiElimina
  4. In Romagna li chiamiamo "strozzapreti"...è bello vedere che ognuno ha il suo modo di chiamarli, ma il concetto è sempre quello!
    La ricetta è molto stuzzicante!

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...