domenica 22 maggio 2011

Matcha chiffon cake

E' da tanto che pensavo di farla, finalmente mi sono decisa!
Sulla scia di questa che mi aveva veramente entusiasmata per la sua sofficità indescrivibile, e dopo aver trovato questa girovagando per il web, mi sono messa d'impegno per trovare il tempo e l'ho messa in cantiere, comunque incoraggiata dal fatto che non è affatto complicata o lunga da preparare.


La ricetta non è dissimile da quella che avevo già dato, ma per comodità di lettura la ri-posto:
  • 7 uova
  • 285 g di farina
  • 300 g di zucchero fino Zéfiro
  • 195 ml di acqua
  • 120 ml di olio di semi (io ho usato quello di arachidi)
  • 10-11 g di polvere di té matcha
  • 1 c di essenza di vaniglia
  • 1/2 c di cremor tartaro
  • 1 c raso di sale
  • 1 bustina di lievito
Setacciare il té matcha con la farina, quindi mescolarla nella planetaria con lo zucchero, il lievito e il sale. Fare la fontanella al centro e versarvi l'olio, i tuorli, l'acqua e l'essenza di vaniglia. Avviare la planetaria (ho usato la frusta a filo), aumentando gradatamente la velocità finché l'impasto non fa le bolle.
Nel frattempo, in un altro recipiente, montare gli albumi col cremor tartaro a neve fermissima.

Aggiungere gli albumi all'altro impasto, un po' alla volta e mescolando lentamente dal basso verso l'alto per non smontare il tutto, quindi versare nello stampo CHE NON DEVE ASSOLUTAMENTE ESSERE IMBURRATO E INFARINATO.
Far cuocere in forno caldo a 160° ventilato per un'ora, comunque come sempre, regolarsi col proprio forno e, in ogni caso, fare sempre la prova stecchino... dovete munirvi di uno spiedino bello lungo, perché un semplice stuzzicadenti è troppo corto!
Tirare fuori dal forno e far raffreddare DENTRO ALLO STAMPO CAPOVOLTO (rimando al mio post sull'orange chiffon cake per vedere come dev'essere lo stampo), quindi sformarla delicatamente dopo aver passato una spatola di silicone tutt'intorno per staccarla dalle pareti della tortiera.



Sofficissima come sempre, con in più quel gusto inconfondibile del matcha, ottima da mangiare nature come dolce da colazione, ma anche da ricoprire con tanta bella panna montata, lasciata bianca oppure addizionata anch'essa con un po' di matcha, per darle una delicata colorazione verde.

5 commenti:

  1. Mai fatto. Mi intriga molto, è da provare. Ciao, buona domenica

    RispondiElimina
  2. Adoro la "chiffon cake" ma l'ho sempre preparata nature. Due settimane fa ho comprato il te matcha e mi sono detta "e mo'?".
    E mo ti copio cara mia :-D.
    Grazie del suggerimento. La prossima volta ti mando un post "senti ho comprato questo... ma che ci faccio?" Sono sicura che mi dai la dritta giusta :-D
    Ciao!

    RispondiElimina
  3. @ pennaeforchetta: ti dirò di più: se nella "nuvola" delle etichette qui nella colonna di destra clicchi su "matcha", ti verranno fuori sicuramente altre 2-3 ricette buone e perfettamente realizzabili! ;-)
    @ meris: ciao, buona domenica anche a te!

    RispondiElimina
  4. oooh è vero :-DDDDD
    benissimo mi mathcero un po' nei prossimi giorni (non fa ingrassare veroooo? :-D)

    RispondiElimina
  5. uuuhhmmmmm, dunque... il MATCHA no!!! ;-P

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...