martedì 26 aprile 2011

Metti un lunedì di Pasqua a pranzo (vegetariano) con le amiche

Importante premessa: quest'anno, il 25 aprile, ovvero la Festa della Liberazione, per coincidenza è stato anche Pasquetta. Per quanto mi riguarda, l'ordine è proprio questo
1. Festa della Liberazione
2. Pasquetta
Ciò detto, io ho approfittato della festività per invitare a pranzo a casa mia tre amiche che non vedevo da un bel po'. L'impegno era quello di realizzare un pranzo totalmente cruelty free... niente sacrificio di animali almeno per un giorno. Mission impossible? ma neanche per sogno, e ve lo dimostro, con l'aiuto delle magnifiche fotografie scattate da una delle mie ospiti ;-)
Da spizzicare nell'attesa che si lessino gli spaghetti, accompagnati con un bicchiere di Pecorino d'Abruzzo bello fresco, questi muffin con spinaci e feta


ma anche queste torte salate portate da una delle mie ospiti, rispettivamente cicoria e uvetta


e asparagi e funghi


con accompagnamento di pomodorini secchi sott'olio (spiacente, di questi niente foto), ovviamente fatti in casa.
Nel frattempo, gli spaghetti hanno finito di cuocere e sono stati degnamente gemellati con un delicatissimo quanto saporito condimento di asparagi e formaggio caprino


A seguire, una gustosa frittata di agretti con formaggio caprino (essì, niente capretto per noi, solo caprino! ;-) )


accompagnata da cipolle arrosto con pinoli tostati


Come pane, dei Cottage Dill brotchen


E per finire, un sontuoso Key Lime Pie con topping di meringa italiana



della mia solita Hummingbird Bakery.
Visto? Checcevò? mangiare bene e alzarsi da tavola con un soddisfacente senso di sazietà, anche senza dover per forza ingurgitare parti di un animale morto, è possibile.
Comunque ci tengo a precisare che non sono vegetariana. Ho eliminato alcune tipologie di animali dalla mia alimentazione perché mi fa star troppo male il pensiero di mangiarli, e cerco di limitare il più possibile il consumo degli altri tipi di carne. Perciò non sono un'ortodossa, ho fatto una scelta parziale, che non è migliore né peggiore di altre, non critico nessuno e rispetto le scelte altrui. Ergo, per favore risparmiatemi i soliti pistolotti sul fatto che l'uomo è onnivoro e bla bla bla, OK? Grazie! ;-)


5 commenti:

  1. E la missione ti è riuscita alla grande!!! piatti belli e saporiti complimenti!!!! Ti capisco per le scelte fatte anche io non sono vegetariana figuriamoci vegana, ma mangio poca carne non per convinzioni ideologiche ma perchè proprio non riesco, forse perchè ora abito in un piccolo paese rurale dove gli animali li vedi e ti capita di accarezzarli, quindi una volta a settimana o 15 giorni come facevano i nostri nonni credo che sia più che sufficiente per me.....l'agnello lo faccio campà, e ci credo... da casa mia in questo periodo vedo almeno tre o quattro agnellini nascere, e qualcuno l'ho preso pure fra le braccia perchè magari la mamma aveva partorito proprio sotto i miei oleandri, non ti nascondo che me lo volevo tenere in casa onde evitargli la fine che sappiamo :((((( come te non critico nessuno figuriamoci io comunque faccio la pancetta in casa.......... ma invito a dare più valore al “sacrificio che facciamo “

    RispondiElimina
  2. Ascolta, questo non è un post, è una tortura per gli occhi e per il "pansin"...spettacolo. Un abbraccio carissima.

    RispondiElimina
  3. Ma che meraviglia!
    Sei stata bravissima! Ma hai praticamente passato la Pasqua in cucina?????
    BRAVAAAAAAA

    RispondiElimina
  4. I muffin li ho fatti!!! Sono troppo buoni :)
    Belllissimo pranzo e approvo con grande affetto la ta scelta, bravissima!

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...