lunedì 28 marzo 2011

Red Velvet Cupcakes

E' passato un sacco di tempo dall'ultima volta che ho provato una ricetta del mio libro di dolci preferito... questa era una di quelle che mi facevano più gola, e non mi sbagliavo.


Per le cupcakes:
  • 60 g di burro non salato a temperatura ambiente
  • 150 g di zucchero fino tipo Zéfiro
  • 1 uovo
  • 10 g di cacao amaro in polvere
  • 20 ml di colorante alimentare rosso (l'autore del libro consiglia Dr. Oetker che qui da noi credo non si trovi, io ho usato Rebecchi)
  • 1 c di essenza di vaniglia
  • 120 ml di latticello (io non lo trovo, quindi ho fatto qualcosa di simile mischiando in parti uguali yogurt bianco e latte)
  • 150 g di farina
  • 1/2 c di sale
  • 1/2 c di bicarbonato di sodio (non ce l'avevo, ho usato il lievito per dolci)
  • 1 e 1/2 c di aceto di vino bianco
Per il frosting:
  • 300 g di zucchero a velo
  • 50 g di burro non salato a temperatura ambiente
  • 125 g di formaggio Philadelphia
Introdurre il burro e lo zucchero nella ciotola dell'impastatrice con la frusta a K (pala, foglia... ) e battere a velocità media finché gli ingredienti non sono ben miscelati. Alzare un po' la velocità e introdurre l'uovo, facendolo incorporare bene.
Nel frattempo, in un altro recipiente, mescolare la polvere di cacao col colorante e l'essenza di vaniglia, in modo da ottenere una pastella densa e scura che andrà aggiunta alla mistura di burro zucchero e uovo, mescolando finché l'impasto non si sarà colorato uniformemente.
Abbassare la velocità dell'impastatrice e aggiungere metà latticello, lasciar assorbire, quindi aggiungere metà farina setacciata col bicarbonato e il sale. Quando questa sarà del tutto incorporata, aggiungere il resto del latticello e della farina. Mescolare bene a velocità sostenuta, finché l'impasto non sarà liscio e vellutato, quindi abbassare di nuovo la velocità e aggiungere l'aceto. Alzare di nuovo la velocità e lasciar impastare ancora per un paio di minuti.
Ripartire l'impasto in 12 pirottini da muffin riempiendoli fino a 2/3, inseriti a loro volta negli stampi, e infornare a 170° statico (regolarsi col proprio forno, io avrei potuto usarlo anche a 180°) per 20-25 minuti (30 per me). E comunque, fare sempre la prova stecchino.
Togliere le cupcakes dagli stampi e lasciar raffreddare completamente su una gratella. Ecco come appaiono le cupcakes prima del "make-up": come vedete, non hanno la tipica cupoletta dei muffin, è così che devono essere



Per preparare il frosting, introdurre nella ciotola dell'impastatrice con la frusta a K (pala, foglia... ) il burro e lo zucchero a velo, mescolando a velocità medio-bassa finché non sono ben amalgamati, quindi aggiungere il Philadelphia, freddo di frigo, tutto in una volta. Mescolare finché non viene del tutto incorporato, quindi alzare la velocità a medio-alta e battere finché il composto non appare soffice e spumoso, e comunque non oltre 5 minuti perché potrebbe liquefarsi.
Con questa crema, decorare le cupcakes e tenerle in frigo fino al momento di servirle.


Volete che vi dica come sono? ecco, mi mancano le parole... sinceramente non saprei proprio come trasferire verbalmente il senso di goduria che ho provato quando mi sono messa in bocca il primo pezzo di cupcake col suo bel frosting sopra... e ad ogni nuovo pezzo mi sembrava ancora più buono!
Uno sguardo all'interno


ancora più da vicino


Solo una raccomandazione: è preferibile usare il bicarbonato di sodio come agente lievitante, come suggerito dalla ricetta, perché io percepisco il retrogusto del lievito.

20 commenti:

  1. Ma sono stupendi! Muffin rossi.. mai visti.
    :-))

    RispondiElimina
  2. Witam,

    Mniam, mniam wszystko tu pyszne.
    Będę zaglądać (lubię piec ciasta).
    Serdecznie pozdrawiam.

    RispondiElimina
  3. Ira, thank you for your comment, I'm sorry that I don't understand Polish :-(

    Mirtilla, per starci ci sarebbe... come te la faccio avere però? vieni a trovarmi per un thé? ;-)

    Pennaeforchetta... grazie! non chiamarli muffin però! ricorda l'aforisma: muffins are cupcakes, but not all cupcakes are muffins (i muffin sono cupcake, ma non tutti i cupcake sono muffin) ;-)

    RispondiElimina
  4. bedda fimmina, già te lo dissi altrove, ma qui mi ripeto: buonissimi e belli da vedere :) buon lunedì, baci :X

    RispondiElimina
  5. Ciao, quanto tempo! Sono rimasta a bocca aperta per il colore, bellissimo...Buona settimana!

    RispondiElimina
  6. Sapessi come mi incuriosiscono...I tuoi sono perfetti!!!

    RispondiElimina
  7. i muffins rossi sono i miei preferiti!! devo provare a farli, assolutamente!!

    RispondiElimina
  8. Sono bellissimi e immaginiamo anche molto buoni, complimenti!
    Baci

    RispondiElimina
  9. Mi chiedevo... Ma il latticello è sostituibile con il latte di Kefir? Oppure: il latte di Kefir è latticello? Un po' come la storia dei muffins/cupakes... (che poi... fino a qualche anno fa erano I cake... lo chiffon cake, il cheese cake, il cup cake, sottintendendo la traduzione "dolce/dolcetto"; perché ora tutti a dire LA cake? Mah!).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io non conosco il latte di kefir, ma tu conosci il latticello, quindi dovresti saperlo meglio di me se sono intercambiabili ;-)
      Sul genere di "cake", quando inserisco parole inglesi in un discorso in italiano, io tendo, finché è possibile, ad attribuire alle parole il genere del loro corrispettivo in lingua italiana. E dunque, ecco spiegato "la" cake, da la torta/tortina ;-)

      Elimina
    2. Io proprio perché sentivo parlare di dolce al formaggio o dolce di ricotta, ho sempre sentito (e usato) il (cheese)cake... Di qui anche tutti i derivati... Vabbeh... Probabilmente sono ok tutti e due. SIamo noi italiani che abbiamo troppi sinonimi :D
      Sul Kefir... conosco il latticello ma non il Kefir... Speravo in te :F

      Elimina
    3. E sei cascata male, sorry! ;-)

      Elimina
  10. Ps. Di' al tuo live traffic feed che io non sono di Firenze :P

    RispondiElimina
  11. troppe cose da fare però... apple pie, red velvet, macarons... e dopo mi stupisco se la balance board si arrabbia con me...

    RispondiElimina
  12. Ed eccoli qua, goduriosi proprio come immaginavo!!!! :-)))))))))
    Sai, prima di scegliere quale fosse per me il frosting giusto ho letto tremila ricette perché l'idea del burro non è che mi scompifferasse troppo...
    Però in questa ricetta che ci proponi la quantità non è affatto eccessiva, quindi alla prossima infornata di red velvet proverò questa versione! :-))))

    Un baciottolo bello anche qui! :-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. p.s. Dimenticavo...
      Chissà che bello quel libro e quante deliziosi proposte!!!

      Elimina
    2. La quantità di burro con cui si fa il frosting (non parlo, ovviamente, di questo in cui il creamcheese la fa da padrone) fa sempre una gran paura a tutti, eppure ti dirò... secondo me alla fine risulta più stucchevole per la quantità di zucchero (che dev'essere anch'esso considerevole) che per il burro. Resta comunque un fatto di gusto, molto soggettivo. Io sono praticamente cresciuta con le creme al burro, che in America sono stra-usate, quindi mi ci sono fatta il palato ;-)
      Il libro è meraviglioso, lo confermo. Ho anche il secondo volume e sono stata più volte tentata a comprare anche il terzo e quarto, ma non l'ho mai fatto perché con due ho già abbastanza materiale da riprodurre, molto del quale già qui sul blog ;-)
      Baciotti e passa una bellissima settimana! :-*
      (fa caldo da te? qui è da morire!)

      PS: ho eliminato alcuni commenti che ti erano partiti doppi ;-) )

      Elimina
    3. Hai ragione, a volte è tutta una questione di equilibri e non è corretto lasciarsi "impaurire" dalle quantità! ;-)

      Sì, anche qui da me fa caldissimo, ma proprio issimo-issimo!!! :-DDDDD
      Bellissima settimana anche a te! ♥

      p.s. fatto bene ad eliminare commenti doppi!!!! ;-)

      Elimina
    4. A proposito del libro e di cupcake, feci anche queste alla fragola e queste altre al cocco e ananas.
      Strepitose anche loro.
      E mò basta parlare di cupcake che me sto a sentì male!!! :-D
      Baci!

      Elimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...