martedì 1 marzo 2011

Il babà rustico di Iris

Ecco una di quelle cose di cui ci s'innamora a prima vista... appena ebbi modo di vederlo sul blog di Iris, tra me e lui c'è stato il classico colpo di fulmine, impossibile resistere alla tentazione di provarlo!
Delle due versioni, ho provato a fare quella "light" che, insomma, è un po' più leggerina di quella tradizionale, ma 'nzomma... anche lei le sue belle calorie cellà!!!
L'ho già fatto due volte, la prima seguendo rigorosamente le indicazioni di Iris, la seconda riducendo ancora di più il lievito e allungando i tempi di lievitazione.


Il secondo tentativo m'è piaciuto più del primo, perciò vi trascrivo questo:
  • 250 g di latte parzialmente scremato
  • 100 g di olio evo
  • 1 cucchiaino di malto 
  • 5-6 g di lievito di birra fresco
  • 2 uova
  • 500 g di farina 00
  • 1 cucchiaino di sale
  • una macinatina di pepe nero
per l'imbottitura ho usato
  • 100 g di mortadella a dadini
  • 100 g di salame a grana fine a dadini
  • 200 g di provola
  • 100 g di parmigiano grattugiato
Introdurre nel cestello della macchina del pane tutti gli ingredienti tranne quelli che servono per l'imbottitura, nell'ordine in cui li ho elencati, avviare il programma Impasto e lasciar lievitare per almeno 8 ore. Io ho programmato l'avvio della macchina verso mezzanotte e la mattina dopo ho trovato l'impasto tutto bello gonfio e bollicinoso. Quindi riprenderlo e aggiungere gli ingredienti dell'imbottitura. Per meglio incorporarli, ho messo l'impasto nella ciotola nell'impastatrice e fatto andare il gancio. Quindi versare l'impasto in uno stampo da ciambella (io ho usato quello da kougelhupf in silicone, quindi non ho né unto né infarinato), coprire con la pellicola e rimettere a lievitare finché non abbia quasi raggiunto il bordo. Ci vorranno diverse ore tenendolo nel forno con la temperatura al minimo, diciamo all'incirca 5 ore e più. Se non volete aspettare tutto questo tempo, potete usare mezzo panetto di lievito, però secondo me, quello con meno lievito e tempo di lievitazione più lungo è ancora più soffice.
Scaldare il forno a 180° statico e far cuocere per quasi un'ora, abbassando a 170° dopo 30-40 minuti se vedete che si sta colorendo troppo. Lasciar raffreddare e sformare.


Il profumo è irresistibile e al tatto è di una sofficità incredibile, proprio come un babà!
GRAZIE IRIS!!!

7 commenti:

  1. Grazie a te per averlo provato, sono contentissima che ti sia piaciuto.
    Quanto mi piace vedere che pure tu adori ridurre il lievito!!!! Qui a casa mi prendono sempre in giro per questa mia mania :-)

    RispondiElimina
  2. Bello! Lo farò anche io prima o poi!
    Un bacione :)

    RispondiElimina
  3. tra te e iris mi avete stesa!!! gulp!!!

    che sofferenza non poter mangiare mai quello che si vede dallo schermo :(:(:(

    RispondiElimina
  4. Mi associo a Vale...Lo faccio...

    RispondiElimina
  5. bellissimo!!bravissima e buona giornata , ciao :)))

    RispondiElimina
  6. Mmmmmm capita a fagiolo per la cena di stasera.....ci autoinvitiamo se ci mandi l'indirizzo:-)
    Baci!

    RispondiElimina
  7. Ma stò babà è uno sciupafemmine hahaha ci ha trafitto tutte!!! Min ti è venuto benissimo!

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...