martedì 18 gennaio 2011

Shepherd's (ma forse sarebbe più corretto dire Cottage) Pie

Questo è un piatto tipico delle Highland scozzesi che, come forse saprete, sono famose per la pastorizia, in particolare l'allevamento degli ovini, e infatti la diatriba sul nome corretto nasce dal fatto che nella Shepherd's ci andrebbe il macinato di agnello, mentre se s'impiega carne di manzo (o vitello), allora bisogna chiamarla Cottage.
Vabbé, io ho trovato questa ricetta fatta col manzo e proposta col nome Shepherd's Pie e così ve la ri-propongo. E dopo il doveroso chiarimento, evito di perdermi oltre nei meandri delle disquisizioni sulle nomenclature e passo direttamente a quel che c'interessa primariamente: la ricetta.



Vi confesso che in vita mia non avrei mai immaginato che un giorno, avrei cantato le lodi di una pietanza della cucina britannica, ma questa è una roba veramente gustosa, che mi fa parzialmente rimettere in discussione le mie convinzioni sul "piattume" culinario degli abitanti della perfida Albione.
Ho classificato questa pietanza come Secondo, ma di fatto, essendo composto principalmente da carne, funghi, piselli e patate, è a tutti gli effetti un piatto unico e sostanzioso, che personalmente evito di accompagnare anche col pane.
  • 500 g di macinato di manzo o vitella (veramente ci vorrebbe l'agnello, ma tempo fa ho scelto di eliminare alcuni animali dalla mia alimentazione, e l'agnello è tra questi)
  • 3 cucchiai di olio (io non l'ho misurato, sinceramente)
  • 1 cipolla tritata
  • 1 carota tritata
  • 115 g di funghi (a me ce n'è andato qualcuno in più)
  • una manciata di piselli, anche surgelati
  • 300 ml circa di brodo
  • 1 bel cucchiaio di farina
  • 1 foglia di alloro
  • 1 cucchiaio di salsa Worcestershire
  • 1 cucchiaio di concentrato di pomodoro
  • 650 g di patate lesse
  • 25 g di burro (ce n'è andato poco di più)
  • 45 ml di latte (io 60 ml, ma anche le patate erano un poco di più)
  • 1 cucchiaio di dragoncello (che secondo me, è l'erba che fa la differenza!)
  • Sale e pepe

Dato che la preparazione è un tantino laboriosa, ci si può anche organizzare in modo da farla in 2-3 step. Come prima cosa, tritare finemente cipolla e carota e metterli ad appassire in una padella capiente con l'olio, quindi aggiungere i funghi affettati ed i piselli. Lasciar rosolare un 5 minuti, quindi aggiungere il macinato, disgregando bene con una spatola o un cucchiaio di legno per fare in modo che non rimangano grumi troppo grossi. Lasciare che la carne si cuocia, quindi aggiungere il cucchiaio di farina ben stemperato in un po' di brodo e mescolare bene, quindi finire di allungare col resto del brodo, aggiungere l'alloro, la salsa Worcesterchire e il concentrato. Portare il tutto a cottura a fuoco lento e col coperchio leggermente sollevato per lasciar evaporare. Far cuocere per un'oretta, e comunque fino a completo assorbimento del brodo. Spegnere la fiamma, aggiungere il dragoncello e mescolare bene. Nel frattempo, lessare le patate e schiacciarle mentre sono ancora calde, unendole al burro e al latte, salando e pepando e mescolando bene. In una pirofila da forno, adagiare il macinato e livellarlo. Quindi adagiare sopra anche le patate, livellando anche queste, praticando dei ghirigori in superficie coi rebbi di una forchetta e spolverando con poco pangrattato e qualche fiocchetto di burro. Passare in forno caldo a 200° per una mezz'oretta, e comunque finché la superficie non appare dorata.

E' un piatto unico di una bontà stratosferica, o perlomeno a me è piaciuto da leccarmi le dita, i baffi e pure la punta del naso!

3 commenti:

  1. Sai che ho provato questo piatto in un pub irlandese e mi è piaciuto tantissimo? Ora provo a seguire la tua ricetta e a rifarlo qui a casa! Ti aspetto da me per il contest sulle zucchine, con tutte le ricete che vuoi! ;D

    RispondiElimina
  2. Ciao Antonella, benvenuta sul mio blog!
    Io sono rimasta entusiasta da questo piatto, se lo provi fammi sapere che ne pensi. L'elaborazione dovrebbe essere abbastanza vicino a quello che hai mangiato in Irlanda, dato che la ricetta è stata presa da un libro di cucina originale scozzese, comprato proprio lì... nel caso, mi dirai le tue impressioni.
    Ciao!

    RispondiElimina
  3. era una delle poche cose che si riusciva a mangiare con gusto in Inghilterra oltre al fish&chips

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...