lunedì 27 settembre 2010

Teglia di verdure alla greca

Vedere la foto di questa teglia di verdure sul blog di Furfecchia e decidere di farla anch'io sono stati tutt'uno. A dirla proprio tutta, sono letteralmente andata in ipersalivazione! Perciò venerdì, spesa di ingredienti che mancavano, e sabato sono andata dritta in porta!
Sinceramente non lo so se è alla greca o no, è solo che, dovendo dare un titolo al post, dato che ci sono ben due ingredienti tipici della cucina greca, ho pensato di chiamarla così. Voi potete chiamarla come vi pare, tanto la bontà non cambia.


  • 1/2 kg di patate
  • 3 bei peperoni rossi "cornetto"
  • 1 cipolla e 1/2
  • 150 g di feta
  • 3-4 cucchiaiate di olive kalamata
  • olio evo, sale, pepe bianco, origano fresco (ma va bene anche secco)
Sbucciate le patate e sbollentatele appena (devono restare durette) per sigillarle. Prendete una pirofila da forno, ungetela e disponetevi in "bel disordine" i peperoni lavati, privati dei semi e tagliati a listarelle, le patate tagliate a spicchi (le mie erano piccole, quindi le ho tagliate solo a metà), le cipolle affettate sottilmente ad anelli, la feta a dadini e le olive. Salate, pepate e cospargete di origano, quindi irrorate ancora con un filo d'olio e infornate a 180° per un'oretta, dando una mescolatina verso metà cottura.

3 commenti:

  1. Ma sai che sto meditando di farla stasera o domani? è un piatto che ha riscosso un bel po' di successo... e anche a me sa tanto di Grecia!

    grazie per la citazione :-)

    Silvia

    RispondiElimina
  2. Ho visto solo ora che hai aggiunto salander al nome... la prima volta che hai lasciato un commento da me ho pensato proprio a lei! quanto mi sono piaciuti quei 3 libri... pensa che gli utlimi due li ho letti in 5 giorni... ero al mare, ferma per una distorsione alla caviglia... in qualche modo dovevo passare il tempo :-)

    ciao

    RispondiElimina
  3. Ma scherzi? grazie a te per la ricetta!
    La Trilogia Millennium è piaciuta tantissimo anche a me, ho amato profondamente il personaggio di Lisbeth che è riuscita ad appagare la mia sete di giustizia per tutte quelle donne che subiscono violenze e soprusi. Ce ne vorrebbero di lei nella vita reale, ma tante ce ne vorrebbero! ;-)

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...